Sabato 24 Settembre 2011

Cisl: Tassa sui patrimoni
La protesta sulle Mura Venete

Uno striscione di 180 metri quadrati, 30 metri per 6 con la scritta «Tassa sui patrimoni» è stato srotolato questa mattina sulle Mura Venete, vicino a Porta San Giacomo, in concomitanza con una conferenza stampa in Piazza Vittorio Veneto ala quale hanno preso parte Ferdinando Piccinini, segretario generale Cisl Bergamo, e Ferdinando Uliano, segretario generale Fim Cisl Bergamo.
 
«Questa è la proposta per una manovra finanziaria più vicina a lavoratori e pensionati», dicono alla Cisl.

Piccinini - all'incontro con la stampa - ha ribadito che la manovra finanziaria penalizza lavoratori e pensionati: «E' necessario introdurre la patrimoniale per colpire i grandi capitali che non creano ricchezza e lavoro. Si tratta di una fonte importante che aiuterebbe il bilancio dello Stato».

Ed ancora: «La patrimoniale è una tassa che altri Paesi europei hanno già introdotto, persino la Svizzera ha questa tassa, non l'Italia. Una misura come la patrimoniale potrebbe portare nelle casse dello Stato circa 10miliardi di euro da investire nello sviluppo per far ripartire il Paese».

La Cisl dice anche no all'aumento dell'Iva e aii correttivi che colpiscono le fasce più deboli.

Parlando della situazione locale, Piccinini ha ricordato che «negli ultimi tre anni hanno chiuso i battenti 35 aziende e si sono persi 3.500 posti di lavoro».

e.roncalli

© riproduzione riservata