Martedì 06 Marzo 2012

Same Treviglio, buone le vendite:
saranno assunti 80 impiegati

Dopo le 107 assunzioni annunciate a inizio 2011, Same-Deutz Fahr si prepara ad assumere altre 80 persone nel 2012. La comunicazione è stata fatta durante l'incontro di lunedì alla sede di Treviglio, in cui l'amministratore delegato Lodovico Bussolati ha presentato ai sindacati l'andamento del gruppo e le previsioni per quest'anno.

Di queste 80 assunzioni, una settantina dovrebbero interessare lo stabilimento bergamasco (dove attualmente sono occupati circa 1.200 dipendenti), il quartier generale dove si producono trattori di gamma media.

Si tratta perlopiù di personale impiegatizio destinato all'area export e commerciale (con particolare attenzione ai mercati dei Paesi in via di sviluppo) e alla ricerca e sviluppo, ambito, quest'ultimo, dove il gruppo prevede di incrementare sensibilmente gli investimenti. Anche l'anno scorso il grosso delle assunzioni si era concentrato a Treviglio: su 88 persone assunte, 41 erano colletti bianchi, le restanti 47 tute blu.

Dopo aver archiviato i risultati positivi del 2011, a livello di gruppo mondiale è previsto un aumento delle vendite di trattori: si passa dai 28.096 messi sul mercato l'anno scorso, ai 29.225 del 2012 (più 1.129). A trainare la crescita sarà lo stabilimento tedesco di Lauingen, specializzato nella produzione di trattori di alta gamma, che prendono la via dei cosiddetti mercati «Nordic», Germania e Inghilterra in testa.

A Treviglio, invece, è previsto un lieve calo delle vendite, che scenderebbero a 15.584, rispetto alle 15.628 del 2011 (meno 44). Questo, perché lo stabilimento in questione serve principalmente i Paesi del Mediterraneo (Spagna e Grecia giusto per citarne due), dove le difficoltà sono più acuite.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 6 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata