Venerdì 31 Agosto 2012

La benzina dà fuoco ai prezzi
Adiconsum: tagliare 40 cent/litro

Non accenna a rallentare la corsa in risalita dell'inflazione. Secondo le anticipazioni provvisorie diffuse dall'Istat, i prezzi al consumo hanno registrato ad agosto un ulteriore aumento sia su base mensile (+0,7%) sia su base annuale (3,4%), tra l'altro superiore a quella nazionale.

La spinta inflazionistica proviene ancora una volta dai carburanti e dai trasporti. «Il Governo- dice Eddy Locati, segretario generale di Adiconsum Bergamo - ha annunciato di star lavorando sulla sterilizzazione dell'Iva. Bene, ma nell'immediato il provvedimento da adottare è il taglio delle accise che non hanno più ragione di essere. Inoltre il Governo dia applicazione alla legge sulla regolazione su base annua degli spostamenti dei prezzi alla pompa a seguito delle quotazioni di mercato».

«Il prezzo dei carburanti rappresenta un nodo cruciale per l'economia del Paese e per i bilanci delle famiglie, a seguito delle sue immediate ripercussioni sul carrello della spesa e sui costi dei trasporti pubblici locali e privati. Anche solo un abbattimento di circa 40 cent/litro comporterebbe un risparmio per le famiglie di 400 euro all'anno ad auto».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata