Giovedì 18 Aprile 2013

Export, Bergamo è terza
Il futuro nei mercati extra Ue

L'export continua a trainare la produzione bergamasca: la nostra provincia si colloca al terzo posto nella graduatoria lombarda, con il 12,2% delle esportazioni totali, subito dopo la provincia di Brescia (12,4%), entrambe staccate dalla leadership milanese (35,6 %).

Per la maggior parte delle aziende lombarde la crescita delle esportazioni nel 2012 rappresenta l'unico vero toccasana a garanzia della loro sopravvivenza. Lo rivela l'indagine «L'internazionalizzazione delle imprese lombarde», promossa da Confindustria Lombardia, e presentata a Sovico (Monza e Brianza), negli spazi della Reggiani Illuminazione.

La ricerca è stata condotta su un campione di 4.000 imprese di cui 1.000 attive sui mercati esteri, e conferma la supremazia lombarda in ambito export: se nel 2011 la percentuale lombarda rappresentava il 39,9%, con un fatturato nazionale di 104 miliardi di euro, il 2012 chiude con il 41,2%, toccando i 108 miliardi.

Cambiano poi le destinazioni delle aziende lombarde per i prossimi anni in termini di export. Nel triennio 2013-2015 le aziende intendono invece crescere soprattutto nel mercato russo in Brasile, oltre a Cina e India.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 18 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata