Giovedì 12 Giugno 2014

Gli artigiani piacciono ai cinesi
E scatta l’alleanza con Bergamo

Il tavolo di lavoro nato a Bergamo con la Cina

L’artigianato bergamasco approda in Cina. Confartigianato Bergamo ha siglato un accordo con la Camera di commercio nazionale di Pechino per attivare una serie di azioni comuni volte a promuovere la presenza del made in Italy sul mercato cinese. Tra queste, la valorizzazione dei mestieri storici artistici e la facilitazione delle relazioni commerciali per favorire lo sviluppo di nuovi canali distributivi, con particolare riferimento ai settori alimentare, dell’abbigliamento, delle calzature e dei gioielli.

«Questo progetto – spiega il presidente di Confartigianato Bergamo, Angelo Carrara – nasce nel solco della missione tenutasi tra marzo e aprile a Nanchino, capoluogo della provincia dello Jiangsu, che ha visto quali enti capofila il Comune e l’Università di Bergamo e alla quale abbiamo partecipato portando la nostra esperienza nel campo delle smart-city e della green economy».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 giugno

© riproduzione riservata