Martedì 14 Gennaio 2014

Il cemento al posto del vimini

Alessi, vince un designer bergamasco

Laura Polinoro e Luca Galbusera
(Foto by Maria Zanchi)

La partecipazione di circa 200 creativi di 112 Paesi, per un totale di 302 proposte presentate, l’utilizzo di una piattaforma web e un materiale innovativo, sono gli aspetti più rilevanti del concorso internazionale «#Concrete In Design», lanciato a settembre da Italcementi e Alessi e vinto da Luca Galbusera, giovane designer bergamasco di 29 anni, con il progetto «Omaggio all’artigiano».

L’oggetto del concorso era la realizzazione di un centrotavola per esterni, con la malta cementizia i.design Effix, messa a punto dal Centro di ricerca e innovazione i.lab di Italcementi, un particolare materiale cementizio di ultima generazione adatto per la creatività, con alte prestazioni, che unisce la durata del cemento con la possibilità di lavorazione proprio della plastica.

«La partecipazione al concorso è stata per me del tutto casuale – spiega Luca Galbusera, laureato in Interior Design al Politecnico di Milano – e per sviluppare la mia idea sono partito dalla domanda: chi vorrei mettere al centro del tavolo? E la risposta che mi sono dato è stata: l’artigiano». Un modo per attingere alle radici e alla tradizione, da rielaborare in modo contemporaneo: «Ho giocato sull’effetto sorpresa – prosegue – offrendo un centrotavola che dovrebbe essere di vimini intrecciato, di tessuto, di terracotta o di piastrella, ma che in realtà è di cemento che imita queste lavorazioni». Sul fronte concettuale, «questo è il pretesto per proporre l’idea di fare innovazione prendendo oggetti tradizionali – continua Galbusera –, in un contrasto che mi piace. D’altra parte, il mio lavoro si ispira a quello che osservo e ora ci troviamo a metà tra i residui del secolo scorso e una nuova tecnologia che sta cambiando la nostra vita».

Il titolo del progetto del giovane designer bergamasco, quindi, deriva dal fatto di «porre al centro del tavolo e della discussione l’artigiano – precisa ancora Galbusera – la sua importanza in quanto custode della cultura della propria arte».

Un altro elemento di novità che ha caratterizzato il concorso che si è concluso a dicembre è stato l’utilizzo della piattaforma web desall.com, in cui si è creata una community che mette in contatto le aziende con giovani designer creativi. «Per partecipare al concorso si doveva caricare il progetto su questa piattaforma – racconta Laura Polinoro di Lpwk Design studio, che da anni collabora con Alessi per l’organizzazione di workshop di design in tutto il mondo – e la community poteva vedere e votare le diverse proposte. Anche se la selezione l’abbiamo fatta noi, scegliendo tre progetti, di cui un solo vincitore, “Omaggio all’artigiano” appunto, scelto per il concetto sintetico e sorprendente».

Ora dei quattro tipi di centrotavola proposti da Luca Galbusera, se ne prenderà uno e con i ricercatori di i.lab Italcementi – dove il giovane parteciperà ad un workshop in febbraio – si studierà il modo di tradurre il progetto in realtà. «Bisogna realizzare un prototipo e uno stampo – prosegue Polinoro – e valutandone fattibilità, costi, i possibili numeri e prezzi di vendita, si potrebbe arrivare a inserire questo nuovo prodotto nel catalogo Alessi. E data la complessità e la qualità, sarà un prodotto di fascia alta».

Il progetto vincitore e altri ritenuti comunque di rilievo, saranno presentati in anteprima a marzo, allo showroom Alessi di Milano e «terremo informata la community della piattaforma web – conclude laura Polinoro –, perché l’aspetto partecipativo e comunicativo sono stati gli aspetti più nuovi e internazionali di questo percorso».

Alessandra Bevilacqua

© riproduzione riservata