Mercoledì 04 Giugno 2014

Italmobiliare e conversione azioni:

scende a 44,32% in Italcementi

Carlo Pesenti

Scende al 44,32% il controllo di Italmobiliare, e della famiglia Pesenti, sul capitale di Italcementi. La riduzione è il risultato della conversione delle azioni di risparmio. La conferma arriva dalla Consob.

La holding Efiparind ha infatti comunicato a Consob che la controllata Italmobiliare detiene dal 2 giugno scorso il 44,32% del capitale di Italcementi rispetto al 60,262% che risultava fin dall’aprile del 2009.

La diluizione del controllo, risultato della conversione obbligatoria delle azioni di risparmio Italcementi in ordinarie (che non ha registrato recessi da parte degli azionisti), era prevista nell’ambito della complessa operazione di razionalizzazione della catena di controllo del gruppo che fa capo alla famiglia Pesenti rispetto alla controllata francese Ciments Francais.

Il progetto prevede infatti anche un’Opa sulle minorities del gruppo cementiero francese a 79,5 euro che sarà finanziata da un aumento di capitale di massimo 500 milioni di euro.

© riproduzione riservata