Mercoledì 04 Dicembre 2013

La Cgil cerca nuovi spazi

e vende in via Garibaldi

La sede della Cgil di via Garibaldi

Centralissimo, via Garibaldi 3 a Bergamo, vendesi porzione di immobile a destinazione commerciale di 4.100 metri quadrati disposto su due piani e comprensivo di un’area parcheggio. Potrebbe essere questo il testo di un ipotetico annuncio di vendita della sede della Cgil: il sindacato di via Garibaldi, infatti, cerca una nuova casa ed è da un annetto che si sta guardando in giro.

Il motivo dell’auspicato trasloco? Una sede più ampia di almeno 500 metri quadrati, che sia in grado di ospitare, oltre agli uffici delle varie categorie, l’afflusso di gente che quotidianamente si presenta alla Camera del lavoro, in particolare chi si rivolge al servizio Caaf in tempo di dichiarazione dei redditi e al patronato Inca. Lo dice lo stesso segretario generale, Luigi Bresciani: «Qui non ci stiamo più, perché continua a crescere il numero di persone che si rivolge ai nostri servizi e gli attuali spazi sono insufficienti ad accoglierle».

Condizione necessaria per un cambio di sede è la vendita dell’immobile che ospita gli uffici della Cgil, del valore di svariati milioni di euro, considerata anche la posizione centrale. I sindacalisti cigiellini sono approdati negli uffici di via Garibaldi nel 2001, mentre in precedenza la sede si trovava sempre in una zona centrale, ma meno trafficata: in via Scotti, parallela di via Paglia. Bresciani sta aspettando l’occasione giusta: «Qualche contatto con possibili acquirenti c’è stato, ma è tutto ancora da vedere». Nessuna fretta, insomma: per preparare gli scatoloni c’è ancora tempo.

© riproduzione riservata