Mercoledì 26 Marzo 2014

Popolare Commercio e Industria

Cda: Alberto Barcella presidente

Approvato il bilancio per l’esercizio 2013 Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2014 - 2016 Alberto Barcella Presidente Milano, 26 marzo 2014 -

L’assemblea della Banca Popolare Commercio e Industria (Gruppo UBI Banca), riunita martedì ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2013, chiuso con un utile netto di 36,5 milioni di euro e la distribuzione ai soci di un dividendo di complessivi 34,4 milioni di euro, corrispondenti a un dividendo unitario di €0,038626 alle 889.667.112 azioni in circolazione.

Al 31/12/2013, il patrimonio, al netto dell’utile di periodo, è pari a 1.169 milioni di euro. Il rapporto tra il patrimonio di base e il totale delle attività di rischio ponderate (Tier 1) è pari al 25,03%.

L’assemblea ordinaria ha inoltre nominato il consiglio di amministrazione che era giunto alla sua scadenza naturale e che, per il triennio 2014 - 2016, risulta composto da Alberto Barcella, Livio Strazzera, Silvio Albini, Marco Agliati, Alberto Majocchi, Maria Giovanna Mazzocchi, Giovanni Frau, Giuseppe Gallo, Carlo Porcari, Felice Scalvini, Antonio Trotta.

Il cda ha nominato alla carica di presidente Alberto Barcella il quale, attualmente, è consigliere delegato della B.M. Industria Bergamasca Mobili S.p.A., presidente della B.M. Polka Sp. zo.o., consigliere delegato della Mobili Barcella S.p.A. e consigliere di amministrazione delle Cliniche Gavazzeni Humanitas S.p.A.

In precedenza, il presidente ha ricoperto numerosi incarichi tra cui, dal 2009 al 2013, presidente di Confindustria Lombardia e, dal 2005 al 2009, presidente di Confindustria Bergamo. Alla carica di vicepresidente della banca è stato nominato Livio Strazzera che ha ricoperto numerosi incarichi in banche e assicurazioni.

Il nuovo cda ha ringraziato gli amministratori uscenti, il presidente, avv. Giuseppe Calvi, e Diana D’Alterio, Maria Luisa Gota, Maria Licia Ferrarini, Giovanni Iudica, Domenico Palmieri, Flavio Pizzini, Riccardo Ravizza, Lino Tedeschi, Matteo Zanetti, per l’impegno speso nel periodo di durata del proprio mandato.

© riproduzione riservata