«Timbrare le uova all’origine» Nuova tutela per il made in Italy

«Timbrare le uova all’origine»
Nuova tutela per il made in Italy

Una tutela anche per il consumatore la novità che ha un protagonista bergamasco in azione.

Un’audizione importante quella alla Camera per Unaitalia, che rappresenta la posizione delle imprese produttrici di uova, guidata dal presidente bergamasco Ruggero Moretti, da poco eletto anche presidente europeo Eepa.

In Commissione Agricoltura si è infatti discusso, sulle iniziative in materia di marchiatura delle uova. Al termine Moretti ha spiegato come Unaitalia «accoglie con favore le risoluzioni della Commissione Agricoltura, in quanto la timbratura obbligatoria delle uova in allevamento rappresenta un elemento fondamentale per tutelare le produzioni nazionali e garantire che i consumatori possano avere informazioni chiare su origine delle uova e modalità d’allevamento».

L’introduzione di questa misura, come evidenziato dallo stesso ministro alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, a seguito di una specifica richiesta di Unaitalia, per il presidente Moretti «garantirà un ulteriore miglioramento della tracciabilità e della trasparenza del prodotto e più attente garanzie al mercato e ai consumatori. La timbratura all’origine tutela infatti gli allevatori italiani dal rischio di commistioni con prodotti analoghi che potrebbero non avere tutte le necessarie garanzie in materia di sicurezza alimentare e sull’origine e veridicità delle informazioni stampigliate sul guscio».

Attualmente infatti la timbratura delle uova avviene sempre nei centri di imballaggio dove possono confluire uova provenienti da siti produttivi differenti, con diverse tipologie di allevamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA