Martedì 01 Luglio 2014

Tunisia, Bergamo quarta per export

La Lombardia vale il 20% del Paese

Supera i 270 milioni di euro l’interscambio commerciale della Lombardia con la Tunisia nei primi tre mesi del 2014 e pesa un quinto dell’intero import-export nazionale con il vicino Paese dell’Africa Mediterranea.

Si tratta soprattutto di esportazioni, per un valore complessivo di 167 milioni di euro, concentrate nel settore manifatturiero (99,6%). In Tunisia arrivano prodotti in metallo (18,2%) e macchinari (12,1%) lombardi ma soprattutto tessili e abbigliamento (27,9%) che sono anche il prodotto di principale importazione (oltre il 55%) seguiti dagli apparecchi elettrici (12%).

Tra le province, Milano con un terzo dell’interscambio, guida i rapporti commerciali con la Tunisia, in flessione però rispetto al 2013. Varese è seconda, con il 17,4% dell’import e il 12,4% dell’export, seguita da Brescia per import (10,5%) e Bergamo per export (11,7%). In una situazione di leggera flessione dell’export in controtendenza è Cremona che cresce del 379%, passando da 3 a 15 milioni di euro in un anno. Lo rivela l’elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati Istat.

© riproduzione riservata