Lunedì 22 Settembre 2014

Ubi, social bond per 20 milioni

Un sostegno alle mense di strada

Social Bond a beneficio dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. Li ha emessi Ubi Banca: lo 0,50% del valore nominale delle obbligazioni andrà a beneficio di «Un Pasto al Giorno», progetto con cui la Comunità Papa Giovanni assicura quotidianamente accoglienza e sostegno alimentare a migliaia di persone in tutta Italia.

Il prestito obbligazionario solidale (Social Bond) ammonta a 20 milioni di euro. Il progetto «Un Pasto al Giorno«, nell’ambito di una campagna di raccolta fondi nazionale della Comunità ha avuto uno dei suoi momenti di principale visibilità con l’evento di piazza «Aggiungi un Pasto a Tavola», tenutosi in circa mille piazze in tutta Italia sabato 20 e domenica 21 settembre.

Il contributo fornito da UBI Banca finanzierà l’azione della Comunità fondata nel 1968 da don Oreste Benzi, che ogni giorno accoglie nelle proprie sedi persone in condizioni di bisogno, le assiste con mense di strada o le raggiunge con la distribuzione diretta di generi alimentari. Nel 2013 l’Associazione ha garantito il pasto a 2.174 persone accolte nelle 346 strutture presenti sul territorio nazionale.

L’importo corrisposto da UBI Banca, in caso di collocamento dell’intero ammontare del Social Bond, garantirebbe la copertura dei costi di circa 84.000 pasti.

Le obbligazioni, emesse da UBI Banca, hanno taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata 2 anni, cedola semestrale, tasso annuo lordo pari allo 0,9% e possono essere sottoscritte dal 22 settembre 2014 al 31 ottobre 2014, salvo chiusura anticipata o estensione del periodo di offerta.

È possibile sostenere l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII anche direttamente, effettuando una donazione mediante un bonifico bancario sul conto corrente (Banca Popolare di Ancona - IBAN IT94B0530824203000000003056 ), oppure attraverso l’Internet Banking Qui UBI (funzione “Bonifici solidarietà”) o presso le filiali delle Banche del Gruppo UBI Banca con esenzione delle commissioni per clienti e non clienti.

© riproduzione riservata