Viaggio nel gusto al Vicook di Orio

Viaggio nel gusto
al Vicook di Orio

Dal 2 al 7 febbraio viaggio nel gusto al Vicook Bistrot, il ristorante all’interno dell’aeroporto di Orio al Serio (ma aperto anche per chi non vola), inaugurato nel novembre 2013 dalla famiglia Cerea (Da Vittorio) in società con Corrado Leoni, imprenditore nel settore catering. Maitre di sala e sommelier Luca della Maddalena.

Sarà una settimana gourmet dedicata alle paste ripiene, tra tradizione e rivisitazione innovativa. Sei creazioni speciali - pensate dallo chef tristellato Chicco Cerea - che sarà possibile gustare ogni giorno, a 12 euro, sia pranzo che a cena. Un piatto unico, praticamente, ogni giorno diverso: lunedì 2 febbraio, raviolone di ricotta e spinaci con tuorlo d’uovo e tartufo nero; martedì 3, casoncelli alla Bergamasca con pancetta e salvia; mercoledì 4, mezzelune di zucca con croccante di maiale; giovedì 5, cannelloni di astice con vellutata di pomodoro; venerdì 6, raviolo aperto con verdure e agnello al curry; sabato 7, ravioli del plin al Taleggio e crema al mais.

Vicook Bistro a Orio

Vicook Bistro a Orio

Per i clienti esterni che non volano sono a disposizione tre ore di parcheggio gratuito. Prenotazioni 035.330109. In quei giorni non sarà esclusa, comunque, la possibilità di ordinare alla carta.

Quali sono le caratteristiche del Vicook Bistro? «Innanzitutto - risponde Corrado Leoni - consideriamo un privilegio poter lavorare in una realtà importante per Bergamo quale quella dell’aeroporto di Orio, ormai terzo scalo a livello nazionale. Poi, ci piaceva l’idea di creare proprio qui un locale nuovo, con un concept mai visto, capace di proporre piatti e servizio di qualità a prezzi contenuti, sulla scia della tendenza gourmand internazionale, che ormai vede sempre più stellati affacciarsi negli scali di tutto il mondo. E, ultimo ma non meno importante, speriamo che questa avventura faccia conoscere il nome della nostra azienda di catering, la Vicook srl».

Il menù tipo? «Semplicissimo ed economico (16-30 €), ma non per questo banale: un piatto unico a scelta tra primi della tradizione rivisitati dagli chef, secondi sfiziosi tra mare e terra, qualche assaggio internazionale, selezioni di salumi e formaggi. Da non dimenticare i nostri must, maxi panini creati da Chicco Cerea proprio per il Bistrot, tra i piatti prediletti dai clienti, che già tornano per gustarli di nuovo. Spesso si finisce in dolcezza con una fetta delle nostre torte, o con il tortino caldo al cioccolato, che è ormai famoso».

Roberto Vitali


© RIPRODUZIONE RISERVATA