Controlli in un capannone a Bagnatica Scoperta una carrozzeria abusiva
All’interno del capannone, a Bagnatica

Controlli in un capannone a Bagnatica
Scoperta una carrozzeria abusiva

In un capannone c’era una vera e propria carrozzeria abusiva, che è stata scoperta nella mattinata di lunedì 18 maggio.

Nella mattina di lunedì 18 maggio a Bagnatica, il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Bergamo e della Sottosezione di Seriate ha effettuato un controllo in un capannone nella zona industriale di Bagnatica.

Nel capannone c’era però una vera e propria carrozzeria, ben avviata, gestita da un cittadino italiano di 64 anni: all’interno erano infatti presenti numerose vetture in fase di lavorazione.

Dai controlli è stata accertata la totale assenza di autorizzazioni rilasciate dalla Camera di Commercio e dalla Provincia, propedeutici appunto per la gestione di un esercizio commerciale del genere. Gli agenti hanno quindi denunciato in stato di libertà l’uomo per la violazione di diversi reati ambientali, gestione abusiva dei rifiuti, violazione delle norme in materia di tutela dell’aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera.

Per quello che riguarda invece la gestione abusiva della carrozzeria,si è proceduto a contesti specifici e al sequestro amministrativo ai fini della confisca di tutta l’attrezzatura utilizzata per la gestione dell’impresa, per un totale di contestazioni pari a circa 17.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA