Dopo il cagnolino ucciso dai ladri A Torre Boldone in dono Camillo
Ecco Camillo

Dopo il cagnolino ucciso dai ladri
A Torre Boldone in dono Camillo

È arrivato Camillo, un cucciolino di razza Bolognese, a cercare di riportare la gioia nella famiglia di Attila, il chihuahua di due anni barbaramente ucciso dai ladri entrati per rubare in una casa a Torre Boldone.

La notizia che, il 3 gennaio, delle persone non solo avevano razziato l’appartamento, portando via tutte le cose preziose (ricordi di una vita), ma avevano affogato il cagnolino di appena un chilo e 800 grammi nel water, aveva scosso tutti. E una signora aveva subito deciso di regalare uno dei cuccioli della sua cagnolina.

Come promesso, finito lo svezzamento, ecco che nei giorni scorsi Camillo è entrato nella sua nuova casa. Certo non sostituirà mai Attila, ma forse riuscirà a rendere meno dolorosa la sua assenza. La generosa signora (ancora di più per la sua scelta di restare anonima), quando ha saputo di Attila, ha contattato un componente dell’associazione poliziotti della sezione di Bergamo. Che ha parlato con Valter Acerbis, il coordinatore dei Vot (Volontari osservatori del territorio) che, in questo periodo, non ha mai fatto mancare la sua vicinanza alla famiglia vittima di questo gesto crudele, a cui le persone perbene hanno risposto con la solidarietà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA