Entrano in casa e aprono la cassaforte  Ladri acrobati e maxi bottino a Brusaporto
Il condominio dove i ladri sono riusciti a salire al secondo piano

Entrano in casa e aprono la cassaforte

Ladri acrobati e maxi bottino a Brusaporto

Ladri acrobati entrano al secondo piano di un condominio. Aperta la cassaforte con un flessibile: spariti gioielli e orologi per 50 mila euro.

Hanno tagliato la cassaforte a muro con un flessibile e poi l’hanno svuotata. Maxibottino per i ladri acrobati che mercoledì sera hanno colpito nella zona residenziale di Brusaporto, in via Dante. Si sono arrampicati sui balconi del condominio preso di mira e hanno raggiunto l’ appartamento al secondo e ultimo piano.

Il valore economico della refurtiva è ingente e ammonta ad almeno 50 mila euro: è quanto ha riferito la proprietaria dell’abitazione, una donna intorno ai 55 anni. Nel bottino dei ladri ci sono gioielli con pietre preziose e tre orologi di valore tra cui un Cartier. Il colpo è stato messo a segno intorno alle 19, in un momento in cui i proprietari – una coppia di coniugi tra i 55 e i 60 anni – non erano in casa. I ladri hanno avuto il tempo necessario per portare a termine l’operazione senza essere disturbati da nessuno. Le famiglie che abitano nello stesso condominio hanno sentito il rumore del flessibile ma non si sono allarmate perché pensavano che ci fossero dei lavori in corso.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 9 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA