Lo scalo di Orio al Serio ancora più grande Maxi ampliamento e nuove riqualificazioni
L’ampliamento dello scalo di Orio al Serio

Lo scalo di Orio al Serio ancora più grande
Maxi ampliamento e nuove riqualificazioni

Un ampliamento da oltre 10 mila metri quadri più altri 2.200 da riqualificare nella zona ovest. Via al cantiere nel primo quadrimestre 2020: termineranno a fine 2021. Ad aprile pronta la nuova ala ad est.

Sono stati assegnati i lavori per la realizzazione del nuovo ampliamento dell’aeroporto di Orio al Serio, lato ovest, quello indicato con la sigla 1B. Se l’è aggiudicato l’Ati (Associazione temporanea di impresa) costituito dalla Milesi geom. Sergio, Termotecnica Sebina, Effeci tecnoimpianti e Moretti. L’obiettivo è aprire i cantieri nel primo quadrimestre del 2020 per chiuderli entro fine 2021. Entro il 15 aprile terminerà invece il cantiere per l’ampliamento del lato est dello scalo, il 4A quello verso la torre di controllo. I lavori erano iniziati lo scorso febbraio.

Per quanto riguarda il nuovo ampliamento, quello sul lato sinistro dell’attuale aerostazione, direzione Bergamo, si tratta di nuove superfici per 10.565 metri quadri alle quali aggiungerne 2.245 di pura riqualificazione. Il nuovo fabbricato è su tre piani e ospiterà, tra le altre cose, spazi commerciali, 5 nuovi gate per destinazioni Schengen, 3 nuovi nastri di riconsegna dei bagagli. Inoltre nel lotto ad est è in corso d’ultimazione il raddoppio (da 5 a 10, 9 nuovi e uno riqualificato) dei gate extra Schengen, oltre a due nuovi torrini dotati di ascensori.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 13 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA