Omicidio di Dalmine, il 7 gennaio l’autopsia Il figlio sarà interrogato martedì

Omicidio di Dalmine, il 7 gennaio l’autopsia
Il figlio sarà interrogato martedì

È in programma nella giornata di martedì 5 gennaio l’interrogatorio del gip nei confronti di Francesco Colleoni, 34 anni, accusato di omicidio volontario del padre, Franco Colleoni, 68 anni.

Secondo una prima ricostruzione, il figlio avrebbe spinto il papà, facendolo cadere a terra e sbattendo la testa ripetutamente sul cordolo in pietra che delimita il giardino. L’autopsia sul corpo di Franco Colleoni è invece programmata il 7 gennaio: stabilirà con esattezza le cause della morte.

Franco Colleoni

Franco Colleoni

L’omicidio sarebbe maturato al culmine di un litigio, l’ennesimo tra padre e figlio per la gestione del ristorante «Il Carroccio», di proprietà di Franco e in cui il giovane lavorava come cuoco. Francesco è crollato domenica all’alba dopo un interrogatorio andato avanti tutta la notte, in cui si sarebbe contraddetto più volte e ammesso alla fine di essere venuto alle mani con il padre. Davanti al sostituto procuratore Fabrizio Gaverini e assistito dal suo avvocato di fiducia, Pasquale Silvestro, ha confermato di aver avuto una discussione e una colluttazione con il padre, «ma poi – ha riferito – ho un vuoto di memoria e non ricordo cos’è successo». Non ha negato nemmeno di aver inscenato il furto mettendo sottosopra l’appartamento al primo piano in cui viveva il genitore. Arrestato con l’accusa di omicidio volontario, si trova ora in carcere in attesa dell’interrogatorio di martedì 5 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA