Riaperta la Nuova Cremasca L’accesso all’aeroporto è normale
La Nuova Cremasca. Sulla destra si intravede l’aereo Dhl

Riaperta la Nuova Cremasca
L’accesso all’aeroporto è normale

Si viaggia senza problemi sulla strada dove nelle prime ore di venerdì 5 agosto si è schiantato il cargo Dhl.

La Nuova Cremasca, strada che raccorda in modo diretto il rondò di Orio con l’aeroporto prima e OrioCenter poi, fino ad innestarsi sulla Tangenziale Sud, nella mattinata di sabato 6 agosto è completamente percorribile in entrambi i sensi di marcia. L’aeroporto di Orio è così raggiungibile attraverso la sua viabilità dedicata e diretta, senza dover ricorrere a percorsi alternativi come quello consigliato nelle ore successive all’incidente dal Comune di Bergamo. Una boccata d’ossigeno per lo scalo, atteso ad una giornata decisamente impegnativa, considerando che siamo al primo sabato di agosto, periodo boom per le partenze estive.

L’aereo Dhl «parcheggiato» ai lati della Nuova Cremasca

L’aereo Dhl «parcheggiato» ai lati della Nuova Cremasca

L’avviso di viabilità regolare è comparso anche sulla home page di Sacbo, società che gestisce lo scalo di Orio, che comunque invita «i passeggeri a recarsi in aerostazione con congruo anticipo rispetto all’orario di partenza», suggerimento comunque normale in giorni di grande traffico. I voli sono regolari, ma il consiglio è sempre quello di consultare la pagina arrivi/partenze di Sacbo, cliccando qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA