Brembate, rischia di investire il bimbo Il papà gli rompe la gamba

Brembate, rischia di investire il bimbo
Il papà gli rompe la gamba

Marocchino litiga con un uomo che prima in bici aveva rischiato di travolgere suo figlio. Bloccato dai carabinieri

Hanno litigato prima in un bar poi si sono affrontati in strada, fino all’arrivo dei carabinieri: è successo a Brembate, in via Cialdini. Tra i due, un marocchino 48enne, nullafacente, con precedenti guai con la giustizia e irregolare sul territorio nazionale, e un italiano 38enne, R.P., da alcuni anni residente a Brembate, anch’egli nullafacente e già noto alle forze dell’ordine, sono volati violenti calci e pugni.

Al culmine della lite, scaturita perché poco prima il trentottenne in bici stava per travolgere il figlio del quarantottenne, ha avuto la peggio proprio il ciclista che, colpito con un forte calcio sferratogli alla gamba destra, ha riportato la frattura della tibia. Dopo l’aggressione il marocchino si è dato alla fuga, mentre la vittima, soccorsa e trasportata al Policlinico San Marco di Zingonia, è stata sottoposta alle cure urgenti del caso (ha una prognosi di 40 giorni). I carabinieri hanno rintracciato il marocchino poco dopo, a casa: è stato denunciato per lesioni gravi. Avviata anche la procedura per chiedere l’espulsione dall’Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA