Over 80, vaccinazioni anti Covid in tilt: lunghe code sabato mattina all’hub di Mapello
Gli anziani in attesa all’hub vaccinale nel centro commerciale di Mapello

Over 80, vaccinazioni anti Covid in tilt: lunghe code sabato mattina all’hub di Mapello

Ancora disagi nella somministrazione del vaccino anti-Covid per gli over 80 nella mattinata di sabato 10 aprile, questa volta all’hub vaccinale del centro commerciale «Continente» di Mapello.

Ancora disagi nella somministrazione del vaccino anti-Covid per gli over 80 nella mattinata di sabato 10 aprile, questa volta all’hub vaccinale del centro commerciale «Continente» di Mapello. Fin dall’apertura alle 9 del centro afferente all’Asst Bergamo Ovest per la zona dell’Isola si sono create lunghe attese. «Avevo l’appuntamento alle 10 per vaccinare mio padre e siamo qui da oltre un’ora e stanno facendo l’accettazione a quelli delle 9,30. Anziani ultra ottantenni in attesa, in piedi e senza sapere come e cosa fare. Una vergogna. Mio papà non usciva da mesi e ora da un paio d’ore sosta in un luogo chiuso con centinaia di persone» scrive una lettrice.

C’erano almeno 200 persone in attesa (tra chi si deve vaccinare e i loro accompagnatori) nella mattinata a Mapello con ritardi accumulati di un paio d’ore sulla tabella di marcia: sono stati predisposti divanetti e fornite sedie dai volontari della Protezione civile, è stata inoltre allestita una tenda all’esterno per evitare assembramenti.

Le code si sono create come effetto dei disagi nelle prenotazioni già evidenziate nei giorni scorsi: in molti si sono presentati per effettuare il vaccino senza prenotazione come indicato per chi, over 80, non aveva ricevuto l’sms da Aria. In tanti si sono presentati prima dell’orario di convocazione creando inutili attese. Infine c’è chi chiede maggiori informazioni sul vaccino AstraZeneca o lo rifiuta rallentando i tempi di somministrazione.

Tutto il personale ha lavorato senza sosta dalle 8 ma il numero di persone che si sono presentate ha superato ogni previsione. Otto postazioni per la somministrazione dei vaccini e funzionano tutte a pieno ritmo .

«Oggi abbiamo dovuto gestire a Mapello un iperafflusso di over80 non prenotati che uniti ai prenotati per il week end di “Vaccine day” hanno comportato rallentamenti e ritardi - chiarisce il direttore generale dell’Asst Bergamo Ovest, Peter Assembergs presente sul posto –. Nello scusarmi e allo stesso tempo nel ringraziare gli anziani e i loro accompagnatori per la pazienza, posso assicurare che abbiamo già posto in essere le azioni che metteranno il centro vaccinale di Mapello nelle migliori condizioni operative già a partire dal pomeriggio, al fine di ridurre a zero i disagi già da domenica mattina».

«Inoltre, da settimana prossima, anche Mapello sarà inserito nel sistema di prenotazione di Poste Italiane – spiega ancora Assembergs –, che ci permetterà di superare definitivamente i disagi per la cittadinanza dovuti alla difficile programmazione degli arrivi. Da un punto di vista organizzativo invece, come accadde ad Antegnate tempo fa, si è trattato oggi di uno “stress test” che ci permetterà di portare rapidamente anche Mapello ai livelli di massima capacità erogativa. Come ad Antegnate, dove ormai sono state vaccinare oltre 21.000 persone».

Nel pomeriggio la struttura è riuscita a riassorbire le code e le vaccinazioni si sono concluse come da programma alle 17.


© RIPRODUZIONE RISERVATA