Lunedì 07 Dicembre 2009

Sorridono a Seriate e Gandino
Mapello, stop dopo sei vittorie

Si avvicinano le feste natalizie, ma per le formazioni che lottano nelle zone alte dei gironi di Eccellenza c’è poco da sorridere. Solo Aurora Seriate (28) e Gandinese (29) hanno potuto festeggiare la conquista dei tre punti nell’ultimo weekend di campionato.

I ragazzi di Oldoni hanno battuto la Ghisalbese (25) nell’anticipo di sabato 5 dicembre (2-0), portandosi a tre punti dalla vetta. Per i biancorossi bassaioli si è trattato della quarta sconfitta consecutiva: un duro colpo alle ambizioni della squadra di Rizzi.

Continuano a guidare la classifica del girone C Pro Desenzano (31) e Rudianese (31). La squadra di Rudiano ha rimandato i sogni di gloria del Sarnico (23), sconfitto nel finale (1-0) da una rete di Tagliente, ex Calcio. Sorride invece la Gandinese, sorpresa positiva di questa prima parte di stagione, che è tornata dalla trasferta mantovana di Castellucchio (17) con un prezioso 1-0.

Situazione che inizia a complicarsi sempre di più per Scanzorosciate (14), Grumellese (17) e Caravaggese (18) sconfitte rispettivamente da Castegnato (1-0), Dellese (2-0) e Orsa Corte Franca (3-0). La squadra di Caravaggio in particolare non ha saputo trovare gli stimoli giusti per ritornare alla vittoria, nonostante nei giorni passati sia stato cambiato l’allenatore: il nuovo mister Beccalossi ha inizia la sua avventura con una pesante sconfitta.

Il Mapello (30), secondo in classifica nel girone B, è rientrato da Gorgonzola con una sconfitta difficile da digerire contro la Giana (21), non tanto dal punto di vista del punteggio, ma del morale. I ragazzi di Astolfi hanno perso così l’occasione di avvicinarsi alla capolista Seregno (35), costretto al turno di riposo.

Sono tornate alla vittoria Travigliese (23) e Voluntas Osio (21). La squadra di Abbiati ha domato il Meda (17) con due gol nella ripresa: se non si sono visti grossi miglioramenti dal punto di vista del gioco, almeno la squadra biancazzurra ha di nuovo smosso la propria classifica.

La Voluntas Osio ha invece fatto suo il derby di giornata contro il Villa d’Almè (21): è successo tutto nel primo tempo con gli ospiti in vantaggio, ma ripresi e sorpassati dalla formazione di Osio Sotto al termine dei primi 45 minuti.

In Promozione buone notizie per Curno (26) e Mornico (25), le bergamasche coinvolte nella corsa al salto di categoria. Nel girone C i ragazzi di Sporchia hanno centrato l’ennesima vittoria (3-1) contro la Pro Lissone (18), squadra piazzata al centro della classifica, sconfitta grazie alla seconda doppietta consecutiva di Sala e a un gol di Panfilo.

Le prime della classe non hanno perso colpi, come testimonia la vittoria del Biassono per 2-1 contro un Lemine (12) sempre più in difficoltà, ma i tre punti conquistati da Dinoni e compagni confermano lo stato di grazia della squadra di Curno.

Sorride la Pontirolese (18) che, nonostante i problemi societari, ha piegato il fanalino Cusano (5) e sorpassato in classifica il Paladina (17), che continua invece nel suo momento di crisi con il ko per 2-0 contro il Desio (24). Pari e patta nel derby tutto orobico tra Brembatese (17) e Ponteranica (23), terminato a reti inviolate.

Nel gruppo D il Mornico ha pareggiato il big match contro l’Arcene (22), terminato con un pirotecnico 2-2. Il pareggio incamerato dai giocatori di Garbelli, e conquistato solo nei minuti da finali, è da considerare positivo, soprattutto osservando la prestazione della capolista Vallecamonica (27), sconfitta 2-1 dal Concesio (23). L’Arcene è stato invece raggiunto in classifica dal San Paolo d’Argon (22), che senza fare troppo rumore si è piazzato in zona playoff dopo la vittoria per 1-0 contro la Sebinia (10).

Rimane inalterato l’equilibrio del girone, soprattutto per il centro classifica e la zona salvezza. Sul fondo la situazione resta delicatissima con tre squadre che occupano l’ultimo posto con 10 punti (Sebinia, Calcinatese e Franciacorta) e la VeVer (11), reduce da un pesante 2-0 interno contro la Romanese (18), distante solo un punto.
 Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata