Lunedì 07 Dicembre 2009

Guardalinee colpisce l'arbitro
Urgnano-Valle Imagna sospesa

Partita sospesa per eccessiva tensione, con le squadre in piena pace tra loro. È il paradossale scenario di Nuova Urgnano-Valle Imagna, gara durata meno di un tempo a causa di un episodio particolare avvenuto a un minuto dal termine della prima frazione: l'arbitro Mokdar si avvicina al guardalinee della società ospite e ha un acceso diverbio, concluso con un colpo di bandierina dello stesso dirigente ai danni del direttore di gara.

L'arbitro non subisce un colpo tale da non potere più proseguire il match, ma, a quel punto, ritiene che non ci siano le condizioni per potere continuare ad arbitrare con serenità e decide la sospensione dell'incontro, mandando le squadre negli spogliatoi in anticipo per non farle più uscire. Successivamente, su richiesta del fischietto, la società ospite chiede anche l'intervento dei carabinieri, ma ben presto torna la calma e la tensione è dissipata.

Una situazione assurda se si pensa che tra le squadre non c'erano stati eccessivi screzi, pur considerando che il Valle Imagna era già in nove nel primo tempo a causa di due espulsioni piuttosto severe nel giro di cinque minuti, tra il 30' e il 35', ai danni di Roberto Salvi e Viscardi, il primo per una bestemmia, il secondo per doppia ammonizione.

Il risultato, al momento della sospensione, vedeva la Nuova Urgnano in salsa verdeoro di Marcio Torres in vantaggio 1-0 per via della rete siglata al 17' da Marques, sugli sviluppi di una punizione di De Mendoca, con un tocco astuto che non lasciava scampo al portiere ospite Amboni, peraltro decisivo in un paio di altre circostanze. Quindi, a due passi dall'intervallo, la situazione si infiamma e il guardalinee del Valle Imagna perde la testa, facendo scoppiare il «caso bandierina».

Una partita qualsiasi diventa così una partita particolare, reputata necessaria di sospensione: comunque sia, con ogni probabilità, visto l'accaduto, il giudice sportivo assegnerà il 3-0 a tavolino alla Nuova Urgnano, che coglierà così nella maniera più strana il quinto successo stagionale, allontanandosi in maniera sempre più netta dalla zona playout e inguaiando ulteriormente il fanalino di coda Valle Imagna.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata