Domenica 21 Marzo 2010

L'Atalanta liquida 3-0 il Livorno
Ma la salvezza è sempre a -4

ATALANTA-LIVORNO 3-0
RETI
: 13' pt Padoin, 5' st Chevanton, 8' st Ferreira Pinto.
ATALANTA (4-4-2): Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Bellini (31' st Peluso); Ferreira Pinto, Padoin, Guarente, Valdes (25' st Ceravolo); Chevanton (34' st Caserta), Amoruso. In panchina: Coppola, Pellegrino, Volpi, Gabbiadini. All. Mutti.
LIVORNO (3-4-2-1): Rubinho; Perticone, Rivas, Knezevic; Raimondi (1' st Pulzetti), Filippini, Moro, Pieri (35' st Vitale); Di Gennaro, Bellucci (7' st Danilevicius); Lucarelli. In panchina: Bardi, Diniz, Prutsch, Tavano. All. Cosmi.
Arbitro: Orsato di Schio (Faverani-Stefani/Peruzzo).
Note: spettatori 12 mila circa. Ammoniti Amoruso, Perticone, Guarente, Chevanton, Ferreira Pinto, Valdes, Pulzetti, Di Gennaro e Moro. Angoli: 5-2 per il Livorno. Recupero 3'+4'.

Finalmente un'Atalanta aggressiva, determinata e concreta. Nello spareggio salvezza contro i Livorno i nerazzurri - orfani di Doni - hanno sfoderato una prestazione super rifilando tre gol e la maglia nera del campionato ai rivali. Il distacco dall'area salvezza è però sempre di quattro punti.

Sì, perché anche la Lazio si è ridestata dal suo lungo sonno espugnando Cagliari per 2-0. E nemmeno il Siena molla: l'1-0 casalingo al Bologna vale la penultima posizione a braccetto dell'Atalanta. Mercoledì sarà un turno infrasettimanale cruciale con Atalanta-Cagliari, Lazio-Siena e Inter-Livorno. I bergamaschi dovranno vincere e sperare che il Siena fermi la Lazio.

La corsa per evitare la retrocessione resta durissima, ma la cattiveria agonistica e la ferrea volontà, ancor più di un gioco efficace, concedono speranze di salvezza. Sempre che la Lazio ricada in crisi, in caso contrario la rimonta si tramuterà davvero in un'impresa disperata.

Intanto c'è da elogiare un'Atalanta che ha sbloccato presto il risultato con Padoin, il nerazzurro più positivo, che ha infilato in cassaforte il risultato con Chevanton e Ferreira Pinto nei primi minuti della ripresa e che ha continuato a giocare con carattere, senza mollare di un centimetro, fino alla conclusione. Il Livorno è stato surclassato e in caso di arrivo a pari punti il 3-0 regalerà ai bergamaschi (ko 1-0 all'andata) una posizione di privilegio.

CRONACA
Formazioni confermate a Bergamo per la spareggio salvezza tra Atalanta e Livorno. Bergamaschi con il 4-4-2, il tandem Amoruso-Chevanton in attacco e Bellini recuperato in difesa, labronici con un 3-4-2-1 in cui l'unica punta è Lucarelli, reduce dalla tripletta rifilata alla Roma, supportato da Di Gennaro e Bellucci. I nerazzurri non hanno nessuna alternativa: devono vincere.

PRIMO TEMPO
Partita iniziata con cinque minuti di ritardo: Rubinho deve cambiarsi i calzettoni e la bandierina di un guardalinee deve essere sistemata.
6': Ferreira Pinto impreciso da posizione angolata su assist di Chevanton.
13' GOOL: Chevanton si libera bene in area e conclude, Rubinho respinge ma sulla palla si catapulta Padoin che la infila in rete di prepotenza.
31': ammonito Amoruso.
32': ammonito Perticone.
33': punizione di Chevanton, Rubinho sventa la minaccia.
38': ammonito Guarente.
45': 3' di recupero.
49': Chevanton da due passi si mangia il raddoppio, ma l'attaccante era in fuorigioco, quindi il gol sarebbe stato annullato.
49': stop al primo tempo, Atalanta-Livorno 1-0.

SECONDO TEMPO
1': entra Pulzetti per Raimondi.
1': corner da sinistra di Valdes, Manfredini è solo la sua incornata sfiora soltanto i legni della porta.
5' GOOL: Chevanton riceve palla sul filo del fuorigioco, ma in posizione regolare (lo tiene in gioco Pieri), e fredda Rubinho con un rasoterra angolato. Ammonito Chevanton.
7': entra Danilevicius per Bellucci.
8' GOOL: punizione dalla trequarti sinistra di Guarente e zampata vincente di Ferreira Pinto da posizione defilata. Ammonito Ferreira Pinto.
23': ammonito Valdes.
25': entra Ceravolo per Valdes.
26': punizione di Di Gennaro deviata in angolo da Consigli.
31': entra Bellini per Peluso.
34': entra Caserta per Chevanton.
35': entra Vitale per Pieri.
36': ammonito Di Gennaro.
40': ammonito Pulzetti.
43': girata di Lucarelli, parata in corner di Consigli.
45': 4' di recupero.
49': ammonito Moro.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata