Lunedì 12 Aprile 2010

Appiedato Pellegrino, dubbio Manfredini
Emergenza in difesa con la Fiorentina

Domenica 18 aprile è in programma la sfida casalinga alla Fiorentina e per Lino Mutti i problemi saranno ancora gli stessi: allarme difesa, a tutto spiano. Perché per Peluso che rientra dalla squalifica, il giudice sportivo fermerà Pellegrino, che era diffidato ed è stato squalificato.

In più, domenica nel primo tempo Manfredini è uscito per una ginocchiata al perone, e in settimana andranno attentamente verificate le sue condizioni: in caso di forfait, Mutti sarebbe costretto a schierare Bianco e Peluso centrali, ma resterebbe il «buco» sulla fascia sinistra, considerando il fatto che non è ancora sicuro il rientro di Bellini.

Per il resto, rientrerà Guarente dalla squalifica, dunque a centrocampo potrebbe affiancarsi a Padoin, o a De Ascentis nel caso in cui Padoin dovesse retrocedere in difesa. In attacco, probabile la conferma di Amoruso e Tiribocchi, così come quella di Valdes e Ferreira Pinto sugli esterni.

La preparazione del prossimo incontro casalingo scatterà come di consueto martedì pomeriggio, dopo la giornata di riposo di lunedì, dopo il rientro da Roma. Il ritrovo a Zingonia è fissato martedì alle 15. Poi mercoledì doppia seduta (10 e 15), giovedì l'amichevole in famiglia al centro Bortolotti di Zingonia (ore 15), venerdì seduta alle 15 e sabato mattina la rifinitura, che come sempre si svolgerà a porte chiuse.

Il giudice sportivo, intanto, ha squalificato per un turno 16 giocatori in serie A. Sono Aronica e P. Cannavaro (Napoli), Mascara (Catania), Ariatti (Chievo), Bellucci e Mozart (Livorno), Biabiany e Valiani (Parma), Canini e Conti (Cagliari), Chivu (Inter), Criscito (Genoa), Gastaldello (Sampdoria), Pirlo (Milan), Pratali (Siena) e Pellegrino (Atalanta).

I giocatori diffidati sono Mandelli (Chievo, con ammenda di 1.000 euro), Borriello e Ambrosini (Milan), Kolarov (Lazio), Kroldrup (Fiorentina), Maccarone e Vergassola (Siena), Marchisio e Felipe Melo (Juventus), Cavani, Miccoli e Migliaccio (Palermo), Muntari (Inter), A. Lucarelli (Parma).

Ammenda di 2.000 euro a Doni (Atalanta) e Cossu (Cagliari) e di 1.500 euro a Menez (Roma). Queste le ammende per le società: 15 mila euro al Napoli, 10 mila euro al Genoa, al Livorno e alla Sampdoria, 2.500 euro alla Fiorentina e 1.500 euro al Milan.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata