Mercoledì 22 Dicembre 2010

Ruopolo, lesione al menisco
starà fuori per 40 giorni

Natale con sorpresa amara per Francesco Ruopolo. Una mazzata per l'Atalanta che ritroverà il suo centravanti soltanto tra 40 giorni. I tempi si allungano rispetto alle speranze più ottimistiche.

S'è scoperto durante l'intervento in artroscopia al ginocchio destro, eseguito martedì nel primo pomeriggio ai Riuniti di Bergamo dal dottor Aristide Cobelli: è stata infatti riscontrata una lesione al menisco esterno.

L'operazione è perfettamente riuscita e Ruopolo verrà dimesso, ma trattandosi di menisco esterno l'attaccante non rivedrà il campo prima di 40 giorni.

Già fissato il programma di recupero. Ruopolo dovrà restare per una settimana a riposo assoluto, quindi presumibilmente comincerà la riabilitazione mercoledì prossimo. Dovrà saltare come minimo quattro partite: l'ultima di andata in casa con il Grosseto il 10 gennaio e le prime tre giornate del girone di ritorno, a Vicenza il 15, in casa con il Varese il 22 e a Frosinone nel posticipo del 31. In teoria i 40 giorni scadrebbero proprio in coincidenza con la trasferta ciociara, ma difficilmente si forzerà il recupero.

Se i tempi saranno rispettati, Ruopolo potrebbe tornare in campo il 5 febbraio in casa con il Pescara alla quarta di ritorno, giusto in tempo per dare una mano nel tour de force con Siena, Reggina, Sassuolo, Torino e Novara.

L'infortunio di Ruopolo rischia di condizionare anche i programmi di mercato. Perché Ruopolo per caratteristiche è unico nella rosa dell'Atalanta. E ha finito per essere l'attaccante che meglio si è sposato con il gioco di Colantuono e che non a caso è stato impiegato di più: ha giocato 17 partite su 20, Tiribocchi e Ardemagni sono fermi a 16.

r.clemente

© riproduzione riservata