Lunedì 01 Agosto 2011

Padoin: «Moralez? È bravo
L'altezza non conta nulla»

«Maxi Moralez? Viene descritto all'unanimità un acquisto di notevole caratura e la società lo ha fortemente voluto, il che dice tutto. E per un campionato pieno di insidie come il prossimo, l'innesto dell'estroso argentino si rivelerà molto utile».

«A essere sincero non pensavo che fosse tanto piccolo ma le qualità di un giocatore non si devono coniugare con l'altezza». Simone Padoin, dal ritiro di Rovetta, non ha nessun dubbio sulla bontà tecnica di Moralez, il cui garante numero uno è il nuovo direttore dell'area tecnica Pierpaolo Marino.

BELLA SODDISFAZIONE PER IL GOL AL BORTOLOTTI
«Segnare, sia pure in un torneo precampionato, fa sempre piacere, tanto più che sono andato in gol davanti ai tifosi e nel triangolare a ricordo dei grandi presidenti Achille e Cesare Bortolotti. Al di là della rete ho visto già una buona squadra in grado di entrare in area avversaria con una certa facilità. Ovvio che la parola d'ordine non può che essere quella di migliorare sotto ogni aspetto. Le amichevoli in programma ci aiuteranno a raggiungere l'obiettivo».

OCCHIO DI RIGUARDO PER I GIOVANI
«Ormai è da tempo che sono a Bergamo e dunque cercherò anche di fornire suggerimenti e consigli ai giovani visto che la nostra rosa, come sempre, non ne difetta. Quanto a me ribadisco che giocare a centrocampo o sulla fascia non fa differenza: l'importante è essere utile alla squadra in qualsiasi momento».

PARTIRE COL PIEDE GIUSTO
«Sarebbe bello conquistare i tre punti all'esordio contro il Cesena. Anche se l'undici romagnolo non appartiene al gruppo delle formazioni blasonate, guai a sottovalutarlo tanto più che si è accaparrato fior di giocatori. Su questo argomento, comunque, ci penserà mister Colantuono, un motivatore d'eccellenza».

SUPPORTER SEMPRE DALLA NOSTRA PARTE
«Sul conto dei supporter solo complimenti. Specie quando intuiscono che abbiamo bisogno di un particolare aiuto sono pronti a concedercelo senza alcuna sollecitazione».

Arturo Zambaldo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata