Sabato 24 Settembre 2011

Colantuono: «Novara aggressivo
E non voglio cali di tensione»

«Niente cali di tensione, ci aspetta un Novara aggressivo e in qualità». Stefano Colantuono, alla vigilia del match casalingo., taglia corto e rimette tutti quanti coi piedi per terra. «Si è parlato tanto del virtuale primo posto in classifica - ha detto il mister ai cronisti -, ma la realtà è che abbiamo un solo punto, siamo in piena bagarre e quella contro il Novara sarà uno scontro diretto».

Quanto alla formazione bocche cucite: «Ma non è pretattica - spiega Colantuono -, mi voglio semplicemente prendere ancora del tempo prima di dire i nomi di chi scenderà in campo».

Certi di stare a casa sono invece Peluso, Lucchini (problemi alla schiena) e Pettinari (distorsione alla caviglia). Tutto da valutare invece l'attacco:  Colantuono non ha sciolto le riserve, ma sa di poter contare su una rosa fatta da Bonaventura, Moralez e Schelotto. Unico certo al momento è Denis. E naturalmente anche Bellini.

L'allenatore dei  nerazzurri ha insistito sul fatto che il Novara è una squadra consolidata e pertanto sarà una partita difficile. Sollecitato sulla questione campo, ha ribadito: «Le condizioni del terreno le conosciamo, diventa poi stucchevole continuare a parlare di questo problema che peraltro esisteva già lo scorso anno. Non deve diventare un alibi. Anche l'altra squadra gioca sullo stesso campo».

A Colantuono è stata fatta presente la striscia dei risultati positivi, quasi un record: «I primati, i record posso far piacere - ha concluso il mister -, ma a me interessa far 40-41 punti, la quota salvezza».

e.roncalli

© riproduzione riservata