Giovedì 13 Ottobre 2011

Crono padre-figlio a Pedrengo
Tanti ex campioni a Casazza

Prima di richiudere le biciclette in garage e godersi una meritata pausa invernale, i ciclisti bergamaschi sono attesi da due manifestazioni originali quanto degne di nota solo per il fatto di essere vicine a chi soffre.

A Pedrengo il Team Nava organizza la 23ª edizione della crono coppie «Padre e Figlio a. m. Pietro Virgilio Pezzotta», in programma domenica 16 ottobre. A pochi giorni dall'appuntamento le coppie iscritte sono già 350. Ogni 30” ciascuna coppia, composta da un giovane atleta e da un maggiorenne, prenderà il via a partire dalle 9. Partiranno per primi i Giovanissimi G1-2-3-4-5-6 per poi risalire a Esordienti, Allievi e Juniores: i più piccolini se la vedranno su un percorso di 5,3 km fino ai G3, mentre per tutte le altre categorie il tracciato misurerà 6,5 km.

Al termine della manifestazione sono previste numerose premiazioni per le società e per i primi cinque classificati per categoria. Il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto dall'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare di Bergamo.

Per il movimento ciclistico bergamasco sarà una delle ultime occasioni d'incontro, sulla strada, del 2011. Infatti dai G1 agli Juniores la rappresentanza orobica è prominente, anche se non mancheranno padri e figli provenienti dalle provincie di Parma, Brescia, Lecco, Trento, Mantova, Milano, Novara.

Prenderà parte alla manifestazione anche l'intera famiglia Ratto. Al via ci sarà la campionessa d'Europa a cronometro e su strada Rossella Ratto, che scenderà dalla pedana insieme alla madre Monica Lo Verso e i fratelli Daniele Ratto ed Enrico Peruffo con il padre Roberto. Tra le junior ci sarà anche in gara Veronica Cornolti, accompagnata dalla madre Monia Togni, un duo in grado di dare qualche grattacapo al Ratto team.

A Casazza, sempre domenica 16 dalle 9, l'ex pro Ennio Vanotti insieme al locale gruppo ciclistico organizza una cronometro a squadre speciale. Lungo il percorso del lago d'Endine (17 km) si sfideranno squadre composte da un ex professionista e da tre amatori.

Tra gli ex campioni delle due ruote spiccano i nomi di Giovanni Battaglin e Maria Canins, lo svizzero Tony Rominger, Roberto Visentini, Davide Bramati, Francesco Moser, Dino Zandegù, Eugeny Berzin, senza dimenticare i ciclisti di casa nostra che hanno scritto storie di ciclismo importanti come Felice Gimondi, Paolo Savoldelli, Gibì Baronchelli, Beppe Turbo Guerini, Paolo Lanfranchi e Alessandro Paganessi, oltre ovviamente all'organizzatore Ennio Vanotti solo per citarne alcuni.

In palio ci sarà il 6° Trofeo U.C. Casazza-1° Trofeo Digeal Gelati Sanson. Da segnalare anche la presenza al via dell'atleta paraolimpico Fabrizio Macchi, del nostro Ildo Serantoni e dello sciatore azzurro, Thomas Bergamelli. Lo starter d'eccezione sarà il professionista della Liquigas Alessandro Vanotti. Il ricavato verrà devoluto al gruppo della Protezione Civile di Casazza e all'Associazione per Bruno, il cui scopo è quello di sostenere Bruno, persona di Almenno San Salvatore rimasta vittima di un incidente.

Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata