Lunedì 17 Ottobre 2011

Mezza maratona, festa bis
Titoli a Bourifa, Rachik e Palamini

Mezza Maratona ma soddisfazione multipla. Al termine di quella di Cremona, l'atletica bergamasca ha avuto una chilometrica serie di motivi per cui sorridere: Yassine Rachik e Michele Palamini sono i nuovi campioni d'Italia categoria junior e promesse, Migidio Bourifa è d'argento fra gli assoluti.

Valle Brembana, che per l'ennesima volta ha allungato sulle lancette dell'orologio: a 42 anni e nove mesi ha chiuso in 1h03'58" (non andava così forte dal 2008) contendendo sino all'ultimo il titolo a Francesco Bona (Aeronautica) che l'ha preceduto di una manciata di secondi (sei). «Batti il cinque» hanno invece detto i compagni di squadra a Michele Palamini, nuovo numero tricolore under 23: 1h04'54" il crono del 21enne di Parre, che frantuma come un vetro il precedente personale (era 1h08'42") capitalizzando al meglio il gioco di squadra messo in atto in casa Gruppo Alpinistico Vertovese: sino al 18° chilometro è stata corsa di gruppo con i quattro moschettieri Igor Rizzi, Federico Cagliani, Caludio Gamba e Giancarlo Manighetti, che alla fine hanno allungato chiudendo con un 1h04'34" valso a tutti una prestigiosa piazza fra i primi dieci del parterre tricolore. Obiettivo mancato per poco da Giovanni Gualdi (Fiamme Gialle, 1h04'54") piccolo neo di una giornata dai contorni trionfali anche Yassine Rachik: la 42ª piazza conclusiva (1h07'34", la gara è stata vinta dal keniano Eric Chirchir con 1h02'17") vale infatti al 18enne marocchino trapiantato a Castelli Calepio personale sulla distanza, titolo e quarta medaglia del 2011 dopo l'argento nel cross, nei 1.500 outdoor e il titolo sui 5.000 metri.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata