Domenica 05 Febbraio 2012

Carattere e concentrazione:
l'Atalanta di Palermo non delude

Se l' Atalanta avesse pareggiato a Palermo nessuno avrebbe gridato al furto, anche in considerazione dell' inferiorità numerica dopo soli 25' di gioco. Certo, al raddoppio dei rosaneri con l ex Budan ad inizio del secondo tempo, sembrava una partita già finita.

Ma l'undici del bergamasco Lino Mutti, evidentemente, aveva sottovalutato gli avversari. Generosa ed efficace, infatti, è risultata la reazione dei nerazzurri che al gol, all'11° minuto della ripresa, autore Moralez, hanno di colpo costretto i siciliani ad arretrare il baricentro subendone per lunghi tratti l'offensiva.

Da chiedersi a cosa avrebbe potuto puntare l'Atalanta senza la pur equa espulsione del suo numero uno. A proposito di Consigli, magari con il senno di poi, perché mai avrà compiuto quel fallo da ultimo uomo apparso di una ingenuità rilevante.

Alla fine, purtroppo, si è perso, ma guai non trovare aspetti positivi da questo match. Innanzittutto è piaciuto il carattere e la concentrazione di sempre in aggiunta a giocate piacevoli a vedersi e cià che più conta concrete.

A livello individuale gran bravo Moralez che oltre ad aver riaperto la partita si è reso assai utile in aiuto alla difesa. Complimenti, poi, a Brighi che con il suo innesto, subito dopo l'intervallo, ha vivacizzato gli schemi d'attacco dal centrocampo in su inviando, così, inequivocabili messaggi a mister Stefano Colantuono per i suoi prossimi utilizzi.

Su Gabbiadini, osservato speciale visto i precedenti impieghi col contagocce, una precisa valutazione è da rimandare perché il bomber della under 21 azzurra non ha avuto la possibilità di dialogare, troppo presto, con il compagno d' attacco Tiribocchi.

Citazione doverosa per Frezzolini che con un paio di interventi con la “I” maiuscola ci rende tranquilli nel caso, come molto probabile, Consigli venga squalificato per una giornata. Potremmo, comunque, archiviare senza eccessivo rammarico il mancato blitz isolano se torneremo alla vittoria domenica 12, nel turno casalingo con il Lecce.

In quella occasione, la posta in palio varrà sicuramente il doppio per il discorso legata alla permanenza in serie A. E, allora, sotto in settimana…

Arturo Zambaldo

r.clemente

© riproduzione riservata