Domenica 11 Marzo 2012

La «baby» Foppa si arrende
Nei quarti contro la Chateau d'Ax

Le baby Foppa si arrende: nell'ultima di campionato le giovani «debuttanti» escono sconfitte dal palasport di Modena. Ma per Camilla Bonacina, classe 1995, schiacciatrice di 181 centimentri di altezza, Michela Gallizioli, classe 1993, centrale alta 186 centimetri è stata una domenica speciale. 

Sono scese in campo da titolari in A1 per chiudere la regular season della Norda Foppapedretti. Le due giovanissime rossoblù hanno svestito per un giorno i panni del Settore Giovanile e si sono schierate al fianco delle stelle che ammirano abitualmente.
    
Una formazione davvero particolare quella che ha affrontato la trasferta di Modena: per affrontare la Liu Jo, il tecnico Mazzanti ha schierato Noemi Signorile, nei panni di capitano, in cabina di regia, al centro Hristina Ruseva e Michela Gallizioli, in attacco Elitsa Vasileva, Camilla Bonacina e Angela Gabbiadini, che è tornata per un giorno alle origini rivestendo i panni di schiacciatrice.

Con loro il libero Enrica Merlo e in panchina Valentina Diouf, pur ancora non disponibile per scendere in campo. Al resto del gruppo è stato risparmiato il viaggio in Emilia: Piccinini, Nucu, Arrighetti, Serena, Di Iulio e Quaranta sono rimaste a Bergamo. Chi per curare gli utlimi infortuni con terapie di recupero, chi per ricaricare le energie visto il forte stato di affaticamento registrato negli ultimi match.

Ed è stata comunque gara entusiasmante, quella andata in scena in casa della Liu Jo Modena: la giovanissima Norda Foppapedretti ha saputo dare filo da torcere alle modenesi e ha strappato gli applausi dei tifosi avversari. Il vantaggio di 5-1 nel primo set e di 23-21 nel secondo hanno messo i brividi alle padro ne di casa: l'esperienza di Aguero, Barazza e Harmotto ha avuto alla fine la meglio, ma proprio le giovanissime Gallizioli e Bonacina non si sono risparmiate in attacco, supportate da Elitsa Vasileva, best scorer del match con 15 punti.

Ora nei playoff la Foppa, che ha concluso la regular season in sesta posizione, dovrà vedersela nei quarti di finale contro la Chateau d'Ax Urbino: gara1 nelle Marche giovedì 15 marzo alle 20,30.

La gara sarà trasmessa in differita da Bergamo Tv e Bergamo Sat lunedì alle 23.30.

LIU JO VOLLEY MODENA-NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-0
(25-19 25-23 25-16)
LIU JO VOLLEY MODENA: Croce (L), Valeriano, Paggi n.e., Ciabattoni (L) n.e., Barazza 10, Partenio 6, Aguero 11, Harmotto 13., Barboza 1, Rinieri 8, Mari n.e., Ognjenovic 3. All. Cuccarini.
NORDA FOPPAPEDRETTI: Signorile 2, Gallizioli 10, Gabbiadin i 4, Diouf n.e., Merlo (L), Ruseva 6, Bonacina 8, Vasileva 15. All. Mazzanti.
Arbitri: Cardaci di Torino e Padoan di Chioggia (Ve).
Note: Durata Set 24', 27', 21'. Battute vincenti: Modena 0, Bergamo 3.
Battute sbagliate: Modena 7, Bergamo 10. Muri: Modena 13, Bergamo 7.

La classifica finale
Yamamay Busto Arsizio 57, Carnaghi Villa Cortese 43, Chateau d'Ax Urbino 39, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 31, Liu Jo Volley Modena e Norda Foppapedretti Bergamo 31, Scavolini Pesaro 30, Asystel Volley Novara 29, Cariparma SiGrade Parma 20, Chieri Torino Volley Club 12, Riso Scotti Pavia 4. Note: Asystel Novara 3 punti di penalizzazione.

La griglia dei playoff scudetto
Yamamay Busto Arsizio-Asystel Volley Novara
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza–Liu Jo Volley Modena
Chateau d'Ax Urbino-Norda Foppapedretti Bergamo
Carnaghi Villa Cortese-Scavolini Pesaro

Il programma dei quarti di finale (14-15, 17-19, 20-21 marzo)
Mercoledì 14 marzo ore 20.30 (*una gara in diretta su Rai Sport 1): Carnaghi Villa Cortese-Scavolini Pesaro e Rebecchi Nordmeccanica Piacenza-Liu Jo Volley Modena. Giovedì 15 marzo ore 20.30 (*una gara in diretta su Rai Sport 1): Yamamay Busto Arsizio-Asystel Novara, Chateau d'Ax Urbino-Norda Foppapedretti Bergamo.

r.clemente

© riproduzione riservata