Domenica 18 Marzo 2012

Colantuono «Ci dispiace:
potevano essere tre punti»

«Ci dispiace. Potevano essere tre punti e saremmo stati quasi salvi ma che vuoi fare? Gli ha fatto un bel fallo, dalla panchina non si vedeva bene. Ne prendiamo atto, è inutile stare qui a discutere». Così Stefano Colantuono a fine partita.

«La squadra ha fatto anche oggi una grande prestazione nonostante le assenze. Andiamo avanti». Anche Colantuono si rammarica per il rigore non assegnato alla sua Atalanta nei minuti finali della partita con l'Inter per un chiaro fallo di Lucio su Gabbiadini.

Il tecnico nerazzurro preferisce fare i complimenti ai suoi: «Oggi l'Inter ha fatto fatica anche perchè l'Atalanta ha giocato una buonissima gara. Noi  non abbiamo corso grandi pericoli e anche nella ripresa abbiamo creato i presupposti per vincere. Forse oggi non siamo stati molto incisivi, abbiamo sbagliato spesso l'ultimo passaggio però ci siamo difesi bene. Siamo sempre corti e ripartiamo, dobbiamo migliorare negli ultimi 20 metri il passaggio decisivo che serve a fare gol».

Un'ottima impressione ha destato Gabbiadini, mentre Schelotto ha confermato di attraversare un periodo di scarsa vena: «Gabbiadini - dice Colantuono - va fatto crescere con calma. Oggi ha fatto molto bene quando è entrato. Se capisce, e lo sta capendo, che le partite che deve fare sono queste, giocherà titolare. Non l'ho schierato dal 1' perchè non volevo dare oggi punti di riferimento a Lucio e Samuel. Schelotto? Deve capire che ha delle qualità importantissime e spesso le nasconde da solo. A volte fa cose che gli compromettono la giocata, ma sono peccati di gioventù, dovrà migliorare e lo farà quando avrà raggiunto la maturità».

Paura per Marilungo, che in seguito a un contrasto con Lucio a centrocampo, è uscito dal campo in barella e tra le lacrime. Colantuono però è piuttosto ottimista sulle condizioni del giovane attaccante: «Guido ha un problemino al ginocchio, credo si tratti di una piccola distorsione, vedremo come andrà in settimana».

r.clemente

© riproduzione riservata