Venerdì 20 Aprile 2012

Colantuono: «Sfida tra rivelazioni
Tutti penseranno a Piermario»

È la vigilia dei primo dei due anticipi ravvicinati che attendono l'Atalanta: sabato sera alle 20,45 a Catania e martedì alle 18,30 in casa contro il Chievo. Mister Colantuono naturalmente pensa a una partita per volta, anche se magari potrebbe esserci spazio per un turnover ridotto, ed è concentrato su Catania.

«Sarà un po' la sfida tra le rivelazioni del campionato, tra le due squadre che hanno espresso il miglior rendimento in rapporto alle attese. Sarà sicuramente una partita difficile, io non mi attendo un Catania rilassato e ormai senza obiettivi, ma un avversario che vorrà riscattare la beffa rimediata in extremis in casa contro il Lecce».

«Conosco inoltre bene l'ambiente. Catania è un campo difficile, il pubblico spinge molto la squadra che, non dimentichiamo, ha qualità tecniche importanti, soprattutto in attacco con tre elementi molto insidiosi, tra i quali Gomez che è velocissimo».

Sullo schieramento nerazzurro anti-Catania, Colantuono è intenzionato a presentare una squadra con un attaccante e un trequartista, come a Napoli. Naturalmente la speranza è di replicare il successo al San Paolo, in quella che è stata la prestazione stagionale più bella dei bergamaschi.

Infine, un doveroso riferimento a Piermario: «Se penseremo a lui? Sicuramente, è un figlio di Zingonia, ma ci penseranno tutte le squadre, del resto basta ricordare la straordinaria partecipazione ai suoi funerali per capire che Piermario rimarrà nel cuore del calcio italiano».



m.sanfilippo

© riproduzione riservata