Martedì 03 Luglio 2012

Arbitri: Paganessi in serie A
Promozione per altri 8 fischietti

Promozioni importanti per gli arbitri bergamaschi. Per la stagione 2012/2013 le alte categorie del calcio italiano, dall'interregionale alla serie A, potranno contare sul valore e l'esperienza degli associati della sezione AIA di Bergamo. Sui campi di Serie A Giacomo Paganessi, assistente arbitrale, andrà a fare compagnia all'arbitro effettivo internazionale Paolo Mazzoleni.

Il valore degli arbitri bergamaschi e la loro elevata formazione si dimostra dunque ancora una volta e a testimoniarlo sono i passaggi importanti di categoria: 9 fischietti della sezione AIA di Bergamo disputeranno la prossima stagione nelle più alte vette del calcio italiano.

Le promozioni sono state annunciate ieri nella Sala del Consiglio Federale della FIGC a Roma. Alla presenza del Presidente dell'AIA Marcello Nicchi, ai Componenti del Comitato Nazionale e ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali sono stati presentati i risultati dell'annata sportiva appena conclusa e sono stati presentati anche i nuovi organici arbitrali per la stagione 2012/13.

In elenco, gli associati della sezione AIA di Bergamo:

SERIE A: Giacomo Paganessi (classe 1977, arbitro dal 1995. Per 2 stagioni in serie B - passaggio nella serie cadetta nella stagione 2010/2011).

SERIE PRO: Marco Mainardi (classe 1984, arbitro effettivo dal 1999. Passaggio dopo tre anni di serie D) Marco Bresmes (classe 1985, arbitro dal 2001) e Francesco Semperboni (classe 1982, arbitro dal 2004), assistenti arbitrali (dopo due anni di serie D)

SERIE D: Cosimo Cataldo (classe 1989, arbitro dal 2004), arbitro effettivo
Gianluca Benedetti (classe 1986, arbitro dal 2006), Marco Butera (classe 1982, arbitro dal 2000) e Carmine Cataldo (fratello maggiore di Cosimo – classe 1986, arbitro dal 2004), assistenti arbitrali

C.A.I. (Commissione Arbitri Interregionali – Ex Scambi - Promozione ed Eccellenza nazionali): Gianluca Andreoletti (classe 1990, arbitro dal 2006), arbitro effettivo

e.roncalli

© riproduzione riservata