Comark, punti contro Omegna
alla ricerca di traguardi ambiziosi

Trasferta contro Omegna, sabato 5 gennaio, alle 21, per la Comark. Gli avversari di turno sono da tempo protagonisti nella terza divisione nazionale ma ora accomunati anche dalla classifica che piange. Omegna è in posizione di centro, reduce da un ko a Recanati.

Comark, punti contro Omegna alla ricerca di traguardi ambiziosi

Trasferta contro Omegna, sabato 5 gennaio, alle 21, per la Comark. Gli avversari di turno sono da tempo protagonisti nella terza divisione nazionale ma anche dalla classifica che attualmente piange. Infatti Omegna naviga nella agnostica posizione di centro ed è reduce dal non annunciato ko di Recanati, contro un'antagonista in lotta per non retrocedere.

Per i trevigliesi esistono, quindi, i presupposti per centrare il decimo successo in campionato. Una vittoria che consentirebbe di rimanere a ridosso dei quartieri alti, quelli che garantirebbero i playoff promozione. Al riguardo, proprio in settimana, lo sponsor Massimo Lentsch ha suonato la carica sul nostro sito. I suoi sono stati chiari messaggi volti al raggiungimento di traguardi ambiziosi.

Del resto con il recente innesto del jolly Pederzini l'organico, come sempre, ben gestito da Adriano Vertemati si è ulteriormente arricchito in maniera inequivocabile. E già domenica scorsa la Comark nel piegare un pur non trascendentale Agrigento, ne ha usufruito in ogni sua dimensione. Rispetto a prima di Pederzini si è visto, al PalaFacchetti, un maggior gioco di squadra oltre ad una rotazione più razionale delle pedine iscritte a referto.

Naturalmente, anche l'Omegna ha i suoi bravi motivi per accaparrarsi i punti in palio. Per i padroni di casa l'operazione-risalita rappresenterà lo stimolo numero uno. Al consistente roster presentato al via del torneo, la dirigenza ha appena regalato all'allenatore Di Lorenzo il ventunenne georgiano Metreveli, pivottone di 212 centimetri. E proprio con la Comark, Metreveli esordirà danati al pubblico amico. Interessante il suo confronto diretto con il nostro Malagoli (tra i migliori contro Agrigento) che di centimetri ne ha, però, cinque in meno.

Comark che disporrà dei dieci titolari Malagoli, Maspero, Ferrarese, Cazzolato, Perego, Ferrarese, Pederzini, Molinaro, Tomasini e Carnovali.

Arturo Zambaldo

© RIPRODUZIONE RISERVATA