Sabato 23 Febbraio 2013

Atalanta, tenta di sbranare la Lupa
In caso di nevicata, rischio rinvio

Dici Roma e ti ritorna alla mente quella vittoria per 4-1. Un anno dopo una batosta epocale la squadra della Capitale torna a fare visita all'Atalanta al Comunale di Bergamo, con un manto nuovo in un fine settimana da lupi per le precipitazioni che stanno interessando il Nord Italia da giovedì.

Quanto alle bizze del meteo e al rischio di rinvio della partita, bisognerà naturalmente attendere il responso della notte. Le previsioni parlano di precipazioni nevose. In caso di fitta nevicata, ci sarebbe il problema di spalare per tempo gli spalti e garantire la sicurezza del pubblico. Staremo a vedere.

Carne al fuoco ce n'è, non resta che capire se allo spiedo ci andrà una lupa, la Roma, rinfrancata dal successo contro la capolista Juventus, ma priva di De Rossi e Totti, le due bandiere della squadra, oppure la ninfa atalantina, provata nel morale suo e della tifoseria dopo la meritata sconfitta di Torino.

In casa nerazzurra regna una voglia matta di rifarsi da una prestazione insufficiente. Manca lo spirito Atalanta, quella che sapeva spezzare le resistenze avversarie con un uragano fatto di intensità, ritmo, velocità e anche bel gioco.

Ok non c'è Cigarini, ma allora se dobbiamo proprio dimenticarci il bel calcio, che almeno la formazione nerazzurra torni a mettere in campo le sue qualità da provinciale, quelle che serviranno per regalare il prima possibile una salvezza che nella prima parte del campionato poteva apparire una formalità.

Senza gli infortunati Capelli, Cigarini, Ferri, Marilungo, Parra, Bellini e lo squalificato Del Grosso, Colantuono si trova l'imbarazzo della scelta in attacco e anche a centrocampo, visto che rispetto a Torino tornano Bonaventura e Biondini.

Per la prima volta i sostenitori bergamaschi potrebbero vedere dal vivo la coppia Denis-Livaja dal 1', mentre i dubbi riguardano a come giocherà la squadra atalantina a centrocampo. Centrocampo a 3 con Bonaventura a sostegno dei 2 o classica mediana a 4, un ritorno alle origini, con Giorgi e Bonaventura esterni.

L'escluso d'eccezione sarebbe Franco Brienza, ma il tecnico Stefano Colantuono non ha voluto sbilanciarsi, così come non lo si può fare sul nuovo terreno di gioco. Di una cosa siamo sicuri, e lo ha confermato il tecnico dei nerazzurri nella conferenza stampa della vigilia.

Il campo è nuovo, ma quelle zolle i nerazzurri le dovranno sbranare, per tornare una volta per tutte l'Atalanta affamata di un tempo. Non manca niente, dal discorso del presidente in settimana, a quello di Marino, a quello del mister all'incitamento dei tifosi del Comunale in una sfida sentita come quella contro la Roma. Per tornare a far punti e veder primavera. Pensando al 4-1 della passata stagione e alla tripletta di Denis.

Simone Masper

I due probabili schieramenti
ATALANTA (4-4-2): 47 Consigli; 77 Raimondi, 2 Stendardo, 13 Canini, 28 Brivio; 18 Giorgi, 17 Carmona, 88 Biondini, 10 Bonaventura; 7 Livaja, 19 Denis. Panchina: 16 Polito, 78 Frezzolini, 22 Contini, 3 Lucchini, 5 Scaloni, 8 Radovanovic, 44 Cazzola, 9 Troisi, 23 Brienza, 11 Moralez, 91 De Luca, 20 Budan. All. Colantuono.
ROMA (3-4-2-1): 24 Stekelenburg; 23 Piris, 29 Burdisso, 3 Marquinhos; 35 Torosidis, 4 Bradley, 15 Pjanic, 7 Marquinnho; 48 Florenzi, 8 Lamela; 9 Osvaldo. In panchina: 1 Lobont, 13 Goicoechea, 11 Taddei, 42 Balzaretti, 46 Romagnoli, 27 Dodò, 20 Perrotta, 77 Tachtsidis, 47 Lucca, 17 Nico lopez. All. Andreazzoli.
Arbitro: De Marco di Chiavari (Preti-Musolino/Grilli/Calvarese-Giancola)
In tv: Sky Calcio 2, Mediaset Premium Calcio 2.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata