Sabato 20 Aprile 2013

Atalanta, punto d'oro a Marassi: 1-1
Del Grosso a segno contro il Genoa

GENOA-ATALANTA 1-1
RETI: 6' pt Floro Flores, 8' pt Del Grosso.
GENOA (4-3-1-2): Frey 6; Granqvist 6, Portanova 6, Manfredini 5,5, Moretti 6 (18' st Nadarevic 6); Kucka 5,5, Matuzalem 6, Antonelli 5,5; Bertolacci 6; Floro Flores 6,5 (14' st Immobile 6), Jankovic 5,5 (28' st Rigoni sv). All. Ballardini. In panchina: Tzorvas, Donnarumma, Tozser, Bovo, Pisano, Cassani, Olivera, Jorquera.
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 6,5; Scaloni 7, Stendardo 7, Lucchini 7, Del Grosso 7; Bonaventura 6,5, Cigarini 7, Biondini 6,5, Brivio 6 (38' st Radovanovic sv); Moralez 5 (21' st Giorgi sv); Livaja 6 (27' st Parra sv). All. Colantuono. In panchina: Polito, Frezzolini, Canini, Contini, Ferri, Capelli, Palma, Troisi, De Luca.
Arbitro: Giannoccaro di Lecce 6,5.
Note: spettatori 18 mila circa. Espulso Colantuono al 12' st per proteste. Ammoniti Bertolacci, Scaloni, Biondini, Livaja, Lucchini, Floro Flores, Bonaventura, Manfredini e Portanova. Corner 6-2 per il Genoa. Recupero 1'+4'.

Punto d'oro a Marassi per l'Atalanta che ha fermato sull'1-1 il Genoa, ora terzultimo, conservando nove punti di margine sul Grifone, apparso alquanto spuntato. Le reti sono state firmate da Floro Flores al 6' pt e da Del Grosso all'8'.

Non era il match in cui ammirare calcio-spettacolo. I nerazzurri, orfani di Denis, avevano come obiettivo tenere lontani i rivali e l'obiettivo è stato centrato con autorevolezza e con personalità, considerato che il Genoa è stato annullato e l'Atalanta ha avuto soltanto qualche comprensibile momento di sofferenza nel finale quando i rossoblù hanno attaccato con il cuore, ma senza grandi idee.

La partenza dei bergamaschi non è stata positiva, con la rete di Floro Flores incassata dopo soltanto 6' su azione da calcio piazzato, ma la reazione dei giocatori nerazzurri è stata perentoria, in quanto un minuto dopo Frey ha dovuto salvare il risultato su Lucchini e sul corner conseguente nulla ha potuto sul sinistro dal limite dell'area di Del Grosso. Pareggio, dunque, nel giro di 2'.

Sembravano le premesse di una sfida scoppiettante e invece non si è più vista una limpida palla-gol. Il Genoa ha premuto di più, ma la sua manovra ha sempre difettato di fantasia e incisività e la difesa atalantina, dopo l'errore sulla rete incassata, è stata perfetta nel neutralizzare le velleitarie folate avversarie.

Nemmeno l'Atalanta ha brillato in attacco: efficace in fase di contenimento, la squadra nerazzurra si è un po' persa in fase offensiva non regalando palloni giocabili a Livaja che si è scontrato sul piano fisico con i difensori senza mai svettare, mentre Moralez ha confermato per l'ennesima volta di non essere in vena. Ma non era l'Atalanta a dover comandare il gioco.

In una partita molto nervosa, anche se non cattiva (nove ammoniti, quattro atalantini, Scaloni e Bonaventura saranno squalificati e dovranno saltare Atalanta-Bologna di sabato prossimo), stavolta l'espulso in casa bergamasca è stato mister Colantuono (12' st) che ha protestato per un fallo un po' carogna di Manfredini non sanzionato dall'arbitro.  

Abbiamo già ricordato la prestazione molto efficace, sia come reparto, sia come singoli, della difesa nerazzurra. A centrocampo si è rivisto il fosforo di Cigarini, mentre Bonaventura, pur non inventando nulla con la sua classe, si è segnalato per un apprezzabile lavoro di quantità.

Con 9 punti di margine sul Genoa terzultimo a cinque giornate dalla conclusione, l'Atalanta può dormire tra due guanciali sognando una salvezza virtualmente conquistata, anche se giustamente Colantuono continua a dire che non si deve mollare e deporrà le armi soltanto con il verdetto dell'aritmetica. Non sarà sabato, ma nel turno successivo probabilmente si potrà fare baldoria.

Marco Sanfilippo

CRONACA
Atalanta in campo a Marassi contro il Genoa, una delle due penultime della classe, nella 14ª giornata di ritorno di serie A. Match cruciale per il Grifone, un po' meno per i bergamaschi che comunque sono ancora a caccia dei punti dell'aritmetica salvezza.

La squadra allenata da Colantuono è sempre in emergenza per i forfait di Denis, Raimondi e Carmona, squalificati, anche se il sollievo è rappresentato dal rientro di Cigarini, il suo faro, capitano a Marassi. Il tecnico nerazzurro presenta un 4-4-1-1 nel quale l'unica punta è Livaja con Moralez a supporto e Bonaventura sulla fascia destra di centrocampo.

Una variante a centrocampo: non c'è Giorgi, un po' per l'influenza, un po' per un problema a una caviglia, bensì Brivio, che si sistema sulla fascia sinistra. Bentornato a Capelli, il difensore atalantino che si siede in panchina dopo 17 mesi di lontananza dal calcio di serie A.

Per il Genoa, pure lui orfano del suo bomber principe (Borriello), 4-3-1-2 con il tandem Floro Flores (ancora a digiuno di gol) e Jankovic supportato da Bertolacci, mentre Immobile (5 reti) è in panchina.

Primo tempo
6' GOL: punizione dalla trequarti sinistra di Matuzalem, colpo di testa di Floro Flores che sovrasta Del Grosso e palla in rete.
7': grande deviazione in angolo di Frey su incornata di Lucchini, puntuale all'appuntamento con la punizione di Cigarini.
8' GOOOOL: sul corner conseguente calciato da Cigarini, sinistro inesorabile di Del Grosso dal limite dell'area con palla alla sinistra di un Frey impietrito.
15': ammonito Bertolacci.
17': ammonito Scaloni che era diffidato e dunque salterà Atalanta-Bologna di sabato 27 aprile (ore 18).
24': ammonito Floro Flores.
25': ammonito Biondini.
43': rimessa molto lunga di Moretti in area, zampata di Floro Flores, ma Consigli è attento e para.
45': 1' di recupero.
46': fine primo tempo, Genoa-Atalanta 1-1.

Secondo tempo
1': nessun cambio in avvio ripresa.
1': ammonito Livaja.
2': da Floro Flores a Jankovic che brucia sul tempo Stendardo e con una pregevole deviazione sfiora il palo alla destra di Consigli.
10': tentativo di Cigarini da fuori area, ma mira imprecisa,
12': espulso l'allenatore Colantuono per proteste. Aveva reclamato un fallo non fischiato (intervento di Manfredini su Livaja).
14': entra Immobile per Floro Flores.
18': entra Nadarevic per Moretti.
19': ammonito Lucchini.
21': entra Giorgi per Moralez, Bonaventura avanza a supporto di Livaja.
24': ammonito Bonaventura che pure lui dovrà saltare il match casalingo contro il Bologna visto che era in diffida.
27': entra Parra per Livaja.
27': dopo un colpo di testa di Kukca, Bertolacci conclude da posizione angolata dalla destra con la sfera che attraversa tutta l'area di rigore e si spegne non lontana dal palo alla destra di Consigli.
28': entra Rigoni per Jankovic.
35': ammonito Manfredini.
38': entra Radovanovic per Brivio.
39': ammonito Portanova.
45': Consigli calcia addosso a Immobile rischiando un po'.
45': 4' di recupero.
48': il Genoa protesta, ma Lucchini tocca di spalla involontariamente in area bergamasca.
50': fine partita, Genoa-Atalanta 1-1.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata