Reja: «Atalanta, niente è impossibile» Guarda il video del 3-0 al Napoli nel 2014

Reja: «Atalanta, niente è impossibile»
Guarda il video del 3-0 al Napoli nel 2014

«Niente è impossibile per questa Atalanta, dobbiamo crederci». Ancora una volta mister Reja, in vista del match di domenica allo stadio Comunale (ore 15) contro il Napoli, secondo con la Fiorentina a -4 dall’Inter, parla come l’allenatore di una squadra ambiziosa e conscia della proprie potenzialità

Arriva il Napoli del capocannoniere Higuain, che è sì reduce da due passi falsi in campionato (il pareggio interno contro la Roma e il crollo di Bologna) ma che in precedenza aveva volato, eppure il tecnico friulano non si rifugia dietro la forza dei partenopei e rilancia: «Dobbiamo crederci se giocheremo da Atalanta. Dovremo essere aggressivi, non abbassarci troppo e soprattutto non dovremo dare loro libertà di azione».

Nel Napoli c’è Higuain da temere, ma Reja preferisce dilungarsi sul suo collega Sarri: «Il presidente De Laurentiis ha avuto intuizione e coraggio a puntare su Sarri, è un personaggio che mi piace molto, anche perché ha faticato prima di emergere. Mi rivedo un po’ in lui, perché anch’io mi sono fatto la gavetta partendo ad allenare dall’Interregionale».

L’allenatore dei nerazzurri, che spera di non vedere di nuovo un suo giocatore espulso - «mai più atteggiamenti come quelli che ho visto contro il Chievo» - ha in pratica ufficializzato lo schieramento della difesa dicendo che «giocheranno Bellini e Brivio sulle corsie laterali, mentre Stendardo affiancherà Paletta come centrale». Dal momento che c’erano dubbi soltanto sulla composizione del reparto arretrato, la formazione dell’Atalanta è praticamente già anticipata.

Infine, Reja ha ricordato i suoi anni al Napoli: «Sarò avversario ma mai nemico del Napoli. Risalendo dalla serie C alla serie A abbiamo ridato dignità al popolo napoletano e ai tifosi partenopei, ecco perché mi stimano e mi apprezzano».

Ecco l’ultima vittoria dell’Atalanta in casa contro il Napoli: 3-0 nel febbraio 2014 con doppietta di Denis e gol di Moralez.


© RIPRODUZIONE RISERVATA