Venerdì 11 Aprile 2014

Atalanta a Roma per crederci

Il sogno Europa da tenere vivo

German Denis
(Foto by Magni Paolo Foto)

Cornice importante per mantenere vivo quel sogno chiamato Europa. Dopo la sconfitta casalinga con il Sassuolo sembra più difficile per l’Atalanta arrivare nelle posizioni utili per vivere l’avventura continentale, ma non c’è da disperarsi.

Ci ha abituato a tutto in questa pazza e meravigliosa stagione la squadra di Stefano Colantuono: perdere due volte con il Sassuolo, battere il Napoli in casa e l’Inter a San Siro, oppure prenderne 4 in casa con il Parma e invece subire il gol del pareggio solo al 90° dalla Roma al Comunale.

Proprio quest’ultima sarà l ‘avversario di turno dei nerazzurri, in campo all’Olimpico nella capitale sabato sera alle 20.45, contro una formazione che sembra credere ancora allo scudetto, anche se il distacco di 8 punti dalla Juventus è un fardello pesantissimo.

La domanda allora diventa questa: se la Roma crede allo scudetto con 8 lunghezze di ritardo, perché l’Atalanta non lo deve fare per l’Europa League con la metà dei punti da recuperare? Un po’ il calendario, un po’ quel pessimismo cosmico di chi ha sempre lottato per altri obiettivi, subendo cocenti delusioni da serie cadetta che t’aiutano a volare basso, un po’ per il momento del Parma e il recupero del Milan. Ecco, questi sono i dati che ci fanno dire, ciao Europa, è stato bello sognare per una settimana, ma il calcio non è una scienza precisa, e come ha ribadito il mister atalantino in conferenza stampa «il romanzo va ancora scritto».

Qualche problemino di formazione stavolta c’è in casa dei bergamaschi. In dubbio ci sono Stendardo per un problema ad un ginocchio, Carmona e Baselli. Per il centrocampista cileno l’allarme è passato dopo l’infortunio contro il Sassuolo, ma Carmona partirà dalla panchina, mentre il giovane Baselli ha rimediato una botta nell’amichevole del giovedì. La candidatura di Migliaccio prende così sempre più corpo per quanto riguarda il reparto centrale del campo, mentre De Luca è confermato con Denis in avanti e Brivio ritorna dall’infortunio, con Del Grosso out per squalifica. Viste le condizioni di Stendardo, mister Colantuono potrebbe scegliere Lucchini per affiancare Yepes, mentre a destra in difesa confermato Benalouane. Resta l’interrogativo a centrocampo della fascia destra: considerata la forza dell’avversario Raimondi potrebbe prendere il posto del più offensivo Estigarribia. Se si vuole continuare a coltivare quel sogno, cara Atalanta, «nun fà la stupida stasera».

I due probabili schieramenti

ROMA (4-3-3): 26 De Sanctis;13 Maicon, 2 Toloi, 5 Castan, 46 Romagnoli; 11 Taddei, 16 De Rossi, 44 Nainggolan; 27 Gervinho, 10 Totti, 8 Ljajic. All. Garcia. In panchina: 28 Skorupki, 1 Lobont, 3 Dodò, 33 Jedvaj, 35 Torosidis, 95 Mazzinelli, 96 Di Mariano, 94 Ricci, 20 Bastos.

ATALANTA (4-4-1-1): 47 Consigli; 29 Benalouane, 2 Stendardo, 33 Yepes, 28 Brivio; 20 Estigarribia, 21 Cigarini, 8 Migliaccio, 10 Bonaventura; 91 De Luca; 19 Denis. All. Colantuono. In panchina: 37 Sportiello, 78 Frezzolini, 3 Lucchini, 93 Nica, 6 Bellini, 18 Baselli, 5 Giorgi, 17 Carmona, 90 Kone, 77 Raimondi, 7 Livaja, 9 Bentancourt.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Simone Masper

© riproduzione riservata