Venerdì 24 Aprile 2009

Atalanta, Bellini è in forse
Rossi, situazione complessa

L'Atalanta anti Lazio non è stata ancora decisa, ma non dovrebbe differenziarsi molto dallo schieramento che è stato sconfitto domenica scorsa dalla cenerentola Reggina. Il dubbio principale è Bellini: il terzino sinistro, che lamenta una contusione alla coscia destra, si è allenato con i compagni, ma la decisione definitiva sul suo impiego è slittata a sabato, giorno della seduta di rifinitura (ore 10). Nel caso di forfait, in sostituzione di Bellini giocherà Peluso, ex AlbinoLeffe. Sempre ko Ferreira Pinto, Coppola e Cerci, appare remoto anche il recupero di Plasmati. Non dovrebbero esserci dubbi sulla composizione del reparto avanzato con Floccari unica punta con Doni a sostegno. Nella Lazio è in dubbio anche Dabo. Arbitrerà Romeo di Verona.

Quanto al toto-allenatore, domenica l'Atalanta vedrà seduto sulla panchina laziale quello che potrebbe diventare il suo nuovo tecnico. In realtà, la situazione è ancora molto in divenire. Il presidente Lotito ha urlato ai quattro venti che Rossi non se ne andrà, ma potrebbe essere il mister - che ha il contratto in scadenza - a decidere per il divorzio. Se così fosse, bisognerebbe vedere se il Delio vorrà davvero tornare a Bergamo: l'allenatore è molto legato affettivamente all'Atalanta e ai bergamaschi, ma molto dipenderà anche dalle strategie future della società, se sarà progettata una squadra in grado di salvarsi con serenità o se ci sarà da soffrire. Restano in ballo Giampaolo, Beretta e Marino, ma non è esclusa qualche new-entry.

Programma 33ª giornata

Sabato: ore 18 Chievo-Udinese (arbitro Celi di Campobasso), ore 20,30 Fiorentina-Roma (Banti di Livorno).
Domenica (ore 15): Bologna-Genoa (Orsato di Schio), Lazio-ATALANTA (Romeo di Verona), Lecce-Catania (Gervasoni di Mantova), Milan-Palermo (Rizzoli di Bologna), Reggina-Juventus (Saccani di Mantova), Sampdoria-Cagliari (Gava di Conegliano), Torino-Siena (Damato di Barletta). Ore 20,30: Napoli-Inter (Rosetti di Torino).

Classifica: Inter 74 punti; Milan e Juventus 64; Genoa 57; Fiorentina 55; Roma 52; Palermo 49; Cagliari 48; Lazio 47; Udinese 42; ATALANTA 41; Catania e Sampdoria 40; Napoli 39; Siena 37; Chievo 34; Torino 27; Bologna 26; Lecce 24; Reggina 23.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata