Atalanta, chiudi il 2015 con i botti C’è una big come il Napoli da battere

Atalanta, chiudi il 2015 con i botti
C’è una big come il Napoli da battere

Per concludere il 2015 con il botto e anticipare i fuochi d’artificio di fine anno già con qualche giorno d’anticipo.

Pensi ai botti e al Comunale arriva il Napoli, paragone ideale sia per la tradizione campana d’inizio anno che per i grandi risultati arrivati nelle ultime stagione contro i partenopei, che stavolta eviteranno di prender sotto gamba i nerazzurri, dopo il pari dello scorso anno (1-1) e il 3-0 di due stagioni or sono, e avranno voglia di rifarsi dell’ultima sconfitta in trasferta a Bologna.

In casa Atalanta l’ultima di Verona non ha detto nulla di buono, ma ha confermato che i nerazzurri giocano meglio contro squadre che lo permettono e che un punticino non fa male in certi casi, è sempre sintomo di continuità. Guai ad abbassare morale e toni dopo una sconfitta arrivata più per l’inferiorità numerica che per meriti degli avversari: certo è che mister Reja non accetterà più colpi di testa, come nel caso delle due espulsioni di Cherubin e Kurtic, mentre s’aspetta la conferma di chi sul campo sta rispondendo con bravura, come Brivio e lo stesso Stendardo, con Toloi che partirà dalla panchina.

Formazione praticamente fatta in casa nerazzurra: Bellini sarà titolare sull’out di destra, sintomo che Masiello sta arretrando nelle gerarchie del tecnico friulano, che nelle ultime settimane non ha mai nascosto di tenere in considerazione il giovane Conti, ora infortunato. A centrocampo e in attacco le scelte sono obbligate, con Kurtic fuori per squalifica e Carmona infortunato, Cigarini sarà al fianco di De Roon e Grassi, con Migliaccio pronto a subentrare. Ritmi sudamericani in avanti: attenzione all’ex Denis, quando vede Napoli difficilmente fallisce. L’Atalanta è ancora una volta nei suoi piedi, per chiudere l’anno con una posizione di classifica da leccarsi i baffi e con un calciomercato alle porte.

I due probabili schieramenti

ATALANTA (4-3-3): 57 Sportiello; 6 Bellini, 2 Stendardo, 29 Paletta, 28 Brivio; 21 Cigarini, 15 De Roon, Grassi; 11 Moralez, 19 Denis, 10 Gomez. In panchina: 30 Bassi, 1 Radunovic, 77 Raimondi, 5 Masiello, 3 Toloi, 23 Suagher, 8 Migliaccio, 20 Estigarribia, 45 Monachello, 7 D’Alessandro. All. Reja.

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 24 Insigne. In panchina:1 Rafael, 22 Gabriel, 11 Maggio, 4 Henrique, 21 Chiriches, 3 Strinic, 19 Lopez, 6 Valdifiori, 94 Chalobah, 23 Gabbiadini, 77 El Kaddouri,14 Mertens. All. Sarri.

Arbitro: Rocchi di Firenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA