Atalanta, fai un regalo per Santa Lucia: almeno un punticino contro la Lazio

Atalanta, fai un regalo per Santa Lucia:
almeno un punticino contro la Lazio

Non è mai troppo tardi, la giornata di Santa Lucia sarà ormai alle spalle, ma l’Atalanta spera di regalarsi per la festa tanto cara ai bergamaschi tre punti d’oro.

I nerazzurri scendono in campo sabato 13 dicembre alle 20.45 all’Olimpico di Roma contro la Lazio, dopo l’impresa della passata stagione, arrivata grazie alla rete decisiva di Maxi Moralez. In pochi mesi però le cose sono cambiate e di molto in casa dei nerazzurri, con l’acqua alla gola per la classifica, un gioco nettamente peggiorato rispetto alla passata annata, i malumori della piazza e i problemi legati alla parte della tifoseria più calda dopo il match con la Roma.

I numeri del campo però non lasciano così l’amaro in bocca, dato che nelle ultime 5 gare l’unica sconfitta è arrivata proprio contro i giallorossi: ciò significa che c’è chi sta molto peggio rispetto ai giocatori allenati da Stefano Colantuono, come Cagliari, Cesena, Torino e Verona con 2 punti in 5 gare. Come ha affermato più volte in settimana il presidente Antonio Percassi, il campionato dei nerazzurri sarà durissimo: certamente non sarà facile, ma Parma e Cesena sembrano già spacciate e la quota salvezza potrebbe essere una delle più basse di sempre.

Contro il Cesena la paura è stata tanta, la preoccupazione dei tifosi altrettanta, con il livello del match più adatto ad una sfida della serie cadetta. I tre punti però in casa Atalanta dovevano arrivare in qualsiasi modo possibile, ed ecco che qualche presa di posizione da parte dei tifosi, espressa in fischi udibili anche a causa dell’assenza del tifo organizzato, è stata presa malamente in casa nerazzurra, come ha dimostrato la reazione di Luca Cigarini in settimana.

È forse il Natale più ad alta tensione per l’Atalanta in questi ultimi anni, da mettere in paragone solo al dicembre 2011 per il caso Doni. Allora però la squadra in campo andava alla meraviglia, ma le vittorie aiutano a dimenticare, e così contro una Lazio superiore ma non imbattibile ci si può aspettare di tutto.

Qualche dubbio mister Colantuono ce l’ha, soprattutto dopo l’ottima prova di Bianchi e quella insufficiente di Gomez: la conferma del 4-4-1-1 pare la scelta più probabile, con Dramè che torna dalla squalifica, così come Boakye, mentre Zappacosta è out per infortunio e per il suo posto salgono le quotazioni di D’Alessandro.

I due probabili schieramenti

LAZIO (4-3-3): 22 Marchetti; 8 Basta, 3 De Vrij, 27 Cana, 26 Radu; 15 Gonzalez, 20 Biglia, 19 Lulic; 7 F. Anderson, 9 Djordjevic, 6 Mauri. In panchina:1 Berisha, 77 Strakosha, 85 Novaretti, 13 Konko, 39 Cavanda, 32 Cataldi, 14 Keita, 11 Klose, 87 Candreva. All. Pioli.

ATALANTA (4-4-1-1): 57 Sportiello; 29 Benalouane, 2 Stendardo, 33 Cherubin, 93 Dramè; 7 D’Alessandro, 21 Cigarini, 17 Carmona, 10 Gomez; 11 Moralez; 19 Denis. In panchina: 1 Avramov, 78 Frezzolini, 6 Bellini, 5 Scaloni, 20 Biava, 3 Del Grosso, 95 Grassi, 18 Baselli, 25 Spinazzola, 8 Migliaccio, 31 Molina, 9 Bianchi, 99 Boakye. All. Colantuono.

Arbitro: Rocchi di Firenze.

Simone Masper


© RIPRODUZIONE RISERVATA