Lunedì 26 Maggio 2014

Bergamo entusiasta per il Giro

Ora spera: tappa tutta sua nel 2015

Il Giro d’Italia a Seriate
(Foto by Yuri Colleoni)

Bergamo e la Bergamasca hanno salutato domenica 25 maggio il passaggio del Giro col solito entusiasmo. Adesso, però, gli appassionati si aspettano legittimamente qualcosa di più. Che cosa è presto detto: una tappa tutta bergamasca nel Giro d’Italia del 2015.

Giovanni Bettineschi, referente della Rcs-Gazzetta dello Sport sul territorio, è già al lavoro. Con il direttore del Giro, Mauro Vegni, c’è un rapporto di stima e fiducia: i due si sono già parlati nei mesi scorsi e torneranno a vedersi a Giro finito. La soluzione-Bergamo è sicuramente possibile. Se tutto andrà secondo previsioni, si tratterà di una soluzione allettante anche sotto il profilo tecnico, oltre che spettacolare. Qualcosa che ricorda da vicino la tappa Bormio-Presolana del 2004, ultimo atto di quel Giro che aveva consacrato in rosa Damiano Cunego.

«La situazione, per come l’ho in testa io, è chiara», dice patron Bettineschi, presidente della Promoeventi Sport. Il quale aggiunge: «L’obiettivo è portare a casa una tappa decisiva. Se il Giro, come auspica il mondo del ciclismo, tornerà finalmente a concludersi a Milano, che nel 2015 sarà al centro del mondo grazie all’Esposizione Universale, una tappa bergamasca il penultimo giorno risulterebbe strategica, come era accaduto dieci anni fa».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 26 maggio

© riproduzione riservata