Cassa Rurale col vento in poppa Superata Rieti con una gran difesa

Cassa Rurale col vento in poppa
Superata Rieti con una gran difesa

È la Cassa Rurale (ex Remer) che ci piace e che applaudiamo. Quella che ha superato nell’esordio casalingo, nell’esilio di Bergamo, il solido Rieti con grinta e alcune giocate di certificata qualità. Sugli scudi, tuttavia, è stata la sua super difesa tanto da limitare il bottino offensivo degli antagonisti a soli 52 punti.

Singolarmente ha svettato capitan Reati (quattro triple e 13 punti nelle mani) sostenuto dal paio di buoni stranieri, Pacher (15) e Ivanov 13. In doppia cifra anche Caroti (19) autore di una discreta prova in cabina di regia. Ci aspettiamo di più dai pur soddisfacenti watussone Borra (8) e da riconosciuta «classe cristallina» Palumbo (7). Della squadra laziale ottimi Bronw (15) e Cannon (14) e discreto l’inossidabile grintoso Pastore (9). La svolta i bancari l’hanno registrata nell’ultimo quarto pigiando con convinzione sull’acceleratore dopo che le precedenti tre frazioni avevano segnalato un discreto equilibrio con Reati e soci comunque sempre in vantaggio.

I parzali: 19-3, 29-25, 50-44 con il finale 66-52. Sul migliaio il pubblico sugli spalti del PalaAgnelli: non sui livelli della media (intorno ai 1500) del passato campionato all’arena trevigliese. Prossimo appuntamento, lunedì 21 ottobre, a Torino contro il quintetto piemontese tra i maggiori candidati alla promozione in serie A1. Un confronto, quello sul parquet del PalaRuffini) che potrà già indicare l’ effettiva competitività della rosa affidata per la nonostagione sportiva di fila a coach Adriano Vertemati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA