Espn: no prestito, Diallo resta a Manchester Atalanta, Maehle si presenta in un video
Joakim Maehle

Espn: no prestito, Diallo resta a Manchester
Atalanta, Maehle si presenta in un video

Gian Piero Gasperini dovrà rassegnarsi: Amad Diallo secondo la «Espn» resterà a Manchester. Intanto Joakim Maehle, nuovo esterno classe ’97 in arrivo dal Genk, ha reso la prima intervista da nerazzurro

Lo United si è assicurato la giovane promessa lo scorso ottobre per 21 milioni di euro più altri 20 di bonus, lasciando il giocatore in prestito all’Atalanta a gennaio, nell’attesa che ottenesse un permesso di lavoro per il Regno Unito. Il club orobico vorrebbe ora prolungare questo prestito fino al termine della stagione ma, secondo la «Espn», i Red Devils avrebbero già detto no e l’ivoriano dovrebbe unirsi come previsto ai suoi nuovi compagni.

La certezza è che Diallo è volato domenica sera a Manchester, per raggiungere la sua nuova squadra in vista dell’apertura ufficiale del mercato. Sarà eventualmente il Manchester United, in un secondo momento, a decidere se rispedirlo all’Atalanta, in prestito, per sei mesi. Una possibilità che al momento non sembra comunque troppo concreta.

Intanto Joakim Maehle, nuovo esterno classe ’97 in arrivo dal Genk (si allena già da una settimana a Bergamo), ha reso la prima intervista da nerazzurro ai canali ufficiali del club: «L’Atalanta è una squadra fantastica, dinamica e appassionata con un gioco offensivo. Non vedo l’ora di incominciare a giocare e credo sia stata la scelta giusta» ha detto.

«Ho parlato molto con Ruslan Malinovskyi e sua moglie su tutto, è un caro amico e abbiamo giocato insieme - ha precisato il nazionale danese -.È stato positivo su tutto: città, società, squadra, allenatore e cibo. Quando qualcosa non va, so che lui lo direbbe. Quindi sono ancora più entusiasta di essere qui».

Maehle, che ha scelto il numero 3, s’è espresso anche sull’ambiente e sull’emergenza sanitaria: «Conosco Bergamo, davvero bella, soprattutto Città Alta, anche perché sui media danesi s’è parlato molto della sofferenza nel Nord Italia per il Covid - le sue parole -. Una situazione molto spiacevole, bisogna essere forti per il pubblico e per la gente di questa regione. Mi auguro di vedere i tifosi allo stadio il prima possibile, perché senza di loro il calcio è un altro sport».

Infine, la descrizione: «Sono un giocatore dinamico, un terzino molto offensivo che dà sempre il meglio per la squadra e i tifosi e può giocare su entrambe le fasce. Il mio obiettivo per il 2021 è crescere anche come uomo e rivedere il pubblico allo stadio: abbiamo tante belle partite da giocare anche in Champions League, farò di tutto per vincerle».


© RIPRODUZIONE RISERVATA