«Gli dissi di chiudere la carriera da noi» Percassi al funerale con i giocatori
L’arrivo di una delegazione dell’Atalanta a Firenze

«Gli dissi di chiudere la carriera da noi»
Percassi al funerale con i giocatori

«Oggi invece c’è solo da piangere». Lo dice Antonio Percassi fuori dalla basilica di Santa Croce, dopo i funerali di Davide Astori.

«Quindici giorni quando aveva giocato a Bergamo dopo la partita l’ho abbracciato e gli ho detto: “Ti aspettiamo, devi finire la tua carriera qui all’Atalanta”. Mi ha sorriso e mi ha abbracciato. Oggi invece c’è solo da piangere». Lo ha detto il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi parlando di Davide Astori con i giornalisti al termine del funerale del capitano della Fiorentina, svoltosi quest’oggi nella Basilica di Santa Croce a Firenze.

Alle celebrazioni anche una delegazione di giocatori: con Antonio Percassi e il dg Umberto Marino, anche Petagna, Ilicic, Moioli con il gagliardetto, Masiello e Mancini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA