I Percassi tra gioia e orgoglio «Grazie a Bergamo, che festa!»
Antonio e Luca Percassi a Montecarlo per il sorteggio di Europa League

I Percassi tra gioia e orgoglio
«Grazie a Bergamo, che festa!»

La felicità di Luca, amministratore delegato dell’Atalanta dopo la vittoria con l’Everton in Europa League.

«Quando all’intervallo mi sono girato verso papà aveva gli occhi lucidi. Non credo fosse solo per le notti insonni... E alla fine eravamo tutti davvero felici: la festa e la gioia di Bergamo sono un dono enorme...». Luca Percassi il venerdì dopo l’Everton l’ha trascorso tra una riunione e l’altra, con il telefono in tilt dalla prima mattinata dalla montagna di congratulazioni arrivate da tutto il mondo. Il cellulare è tornato operativo a inizio serata, l’amministratore delegato nerazzurro risponde per un tributo al popolo nerazzurro. «A nome di tutta la mia famiglia e del mondo Atalanta ringrazio Bergamo e i bergamaschi per il modo in cui ci hanno accompagnati. A Reggio c’era tutta la nostra terra, e la festa è stata collettiva. Ho visto la celebrazione dell’orgoglio atalantino: i nostri tifosi hanno fatto sentire la squadra in casa, la squadra ha risposto con una vittoria incredibile».

«Abbiamo vissuta una festa per 15 mila persone, ci stanno subissando di complimenti da ogni parte. Abbiamo fatto code infinite nel tornare a Bergamo giovedì notte, ma nessuno s’è arrabbiato. Eravamo tutti troppo felici». E anche Farhad Moshiri, il proprietario iraniano dell’Everton, in compagnia di Flavio Briatore,« a fine gara si è complimentato per la nostra prestazione».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo idel 16 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA