Sabato 15 Febbraio 2014

Il messaggio di Colantuono:

«Troppa calma, non mi piace»

Mister Colantuono
(Foto by Magni)

Mister Colantuono con la barba lunga nella conferenza alla vigilia di Atalanta-Parma (domenica 16, ore 15) e con le idee molto chiare: «C’è troppa calma e non mi piace». Messaggio del tecnico nerazzurro che probabilmente ha avvertito un po’ di rilassamento nell’ambiente.

«Sottovalutare il Parma sarebbe un grave errore perché la squadra emiliana è superiore a noi, è nel novero delle migliori dopo le prime quattro per cui dovremo fare la massima attenzione. La mia squadra lo sa, i dieci punti di margine sulla terzultima sono un bel vantaggio, ma il campionato è ancora lungo e sono sufficienti magari due sconfitte di fila per ripiombare verso il basso».

Per il momento nessun volo pindarico, nessun sogno . «I programmi li deve fare la società, noi dobbiamo pensare a raggranellare più punti possibili. Se raggiungeremo presto la salvezza potremo pensare a qualcos’altro, ma è evidente che per ambire a qualcosa di più dobbiamo per forza migliorare il nostro rendimento in trasferta».

Massima concentrazione contro il Parma, comunque, perché «è un’ottima squadra, equilibrata e difatti non perde da undici partite. E inoltre ha nel suo organico Cassano, che può fare la differenza in ogni momento, Biabiany, un giocatore da grande club, e Parolo, elemento che si inserisce benissimo».

Colantuono non si sbilancia sullo schieramento, anche se dice che «qualcosa potrei cambiare, anche per fare rifiatare qualcuno».

© riproduzione riservata