Martedì 31 Dicembre 2013

L’Oscar dello sport bergamasco:

vincono Ratto, Ghidini e Pontisola

Rossella Ratto

Il ciclismo torna ai vertici dello sport bergamasco. Lo fa per merito di Rossella Ratto, promettente campionessa della Valle Seriana, cui la nostra giuria ha attribuito l’Oscar 2013: è lei la primadonna della stagione che si chiude oggi. Il riconoscimento ne premia la straordinaria annata, culminata con la conquista della medaglia di bronzo nel Mondiale di Firenze.

Un’altra giovane, la sciatrice Sofia Goggia, va a occupare il secondo gradino del podio, grazie a due splendidi piazzamenti - un quarto e un settimo posto - ottenuti ai Mondiali di sci alpino. Terza un’atleta un po’ più matura ma ancora in fase evolutiva: Marta Milani, due volte campionessa d’Italia (800 metri e staffetta 4x400) nonché finalista, con la staffetta del Miglio, ai Mondiali di Mosca.

In campo maschile sale finalmente sul gradino più alto un canottiere, il loverese Paolo Ghidini, grande promessa del remo azzurro, bronzo mondiale assoluto e oro di categoria negli Under 23.

Il secondo posto di Marco Pinotti, campione d’Italia nel ciclismo a cronometro, profuma molto di premio alla carriera: a fine stagione, il nostro Marco è infatti sceso di sella avviando la nuova professione di allenatore. Terzo posto per un altro specialista degli sport di fatica, il marciatore Matteo Giupponi, campione d’Italia dei 10 km e 14° sulla doppia distanza al Mondiale di Mosca.

Infine la classifica a squadre. Una volta tanto, non vi figurano né Atalanta né Foppapedretti (comunque segnalata per la sua attività ad alti livelli). Largo ai dilettanti. Vince il Pontisola, che dopo avere sfiorato la promozione in C2 ha avuto l’onore di essere chiamata a disputare un’amichevole di allenamento con la Nazionale di Prandelli. Al secondo posto l’Atletica Bergamo, terzo il Motoclub Treviglio.

© riproduzione riservata